Ognuno di noi credo ricordi con affetto ed un pizzico di nostalgia i pranzi della domenica a casa della Nonna…..a base di ragù pasta al forno o chissà quale altra leccornia.

Guido Pedrelli

guido pedrelligiovanissimo imprenditore italiano che vive e lavora da molti anni in USA ha deciso di fondare la sua startup Nonnabox costruendo il vantaggio competitivo sulla ricerca dell’eccellenza da un lato, e sulla creazione del “sogno” legato ai prodotti, quello dell’Italia delle diverse regioni, le innumerevoli cucine e tanti sapori, le storie di vita vissuta.

Abbiamo intervistato Guido:

Qual è la storia di NonnaBox?

 I miei nonni materni hanno avuto per due generazioni una trattoria a San Carlo di Cesena – un piccolo paesino a 5km da Cesena. Annessa alla trattoria c’era anche un bar ed un piccolo generi alimentari, in poche parole era quasi il centro della città per chi voleva riunirsi, giocare a carte, fare compere e ovviamente mangiare bene. Tutti in paese conoscevano “Stampec”, nome dialettale dato a mio bisnonno in quanto minuto in statura ( stampec vuole dire proprio quello in dialetto). Una trattoria con qualche pezzo di storia, infatti Giosuè Carducci la frequentava spesso quando soggiornava nelle vicinanze.  Ognuno aveva il suo compito: mia nonna era in cucina, mio nonno gestiva il negozio e la seconda zia il bar. Durante la Domenica zii e cugini si riunivano a casa di mia nonna per passare un giorno in famiglia, ognuno cercava di aiutare in cucina e mia nonna preparava piatti tradizionali romagnoli deliziosi. “Pasta al forno” (lasagne verdi), ravioli, cannelloni, tagliatelle etc.. conditi principalmente con ragù di carne. Carne alla griglia, pollo arrosto e agnello a seconda delle festività.
Vivo da più di 10 anni fuori dall’Italia, prima Spagna a Madrid ora USA. L’idea di Italian food nel mondo è molto spesso legata a pasta e pizza, ma noi Italiani sappiamo benissimo che è molto di più. Ogni regione in Italia ha la sua cucina, che è legata al territorio e alle influenze culturali che l’Italia ha avuto nei secoli. Proprio questo è quello che fa la cucina italiana una delle più varie al mondo ed è una parte fondamentale di Nonna Box. La missione di Nonna Box è quella di promuovere le tradizioni regionali Italiane insieme alla storia gastronomica della nostra cucina attraverso i racconti e le ricette delle nostre nonne, che di sicuro sono legate ancora alla nostre tradizioni e ci aiutano a tramandarle.
Quali sono le caratteristiche principali dell’applicazione e quale il business model?
Nonna Box è il primo abbonamento tematico di prodotti gourmet Italiani negli USA, ogni mese viene inviato un box con all’interno 6 prodotti che sono i più rappresentativi e tradizionali della regione in questione.
nonnaboxLast-Import-75-of-138Ogni prodotto proviene da diversi produttori regionali, è nostro obiettivo inserire solo prodotti provenienti dalla regione che viene presentata, per esempio nel box Sicilia verrà inclusa un vasetto di caponata prodotta in Sicilia, non che un produttore di un altra regione non sia capace di produrre una caponata ma crediamo che ha più possibilità di essere più vicino alla ricetta tradizionale il produttore in Sicilia.
In ogni box vengono inserite 8 cards, che includono una storia di vita vissuta di una nonna della regione in questione, 3 cards sui prodotti all’interno del box (vengono spiegate: Storia gastronomica di quel prodotto e perchè è tipico della regione; Storia e presentazione del produttore; Come gli Italiani utilizzano quel particolare prodotto in Italia, quindi consigli su come usarlo) e 3 ricette tradizionali preferite dalla nonna. Cerchiamo sempre di proporre ricette che utilizzano alcuni (o tutti) prodotti all’interno del box in modo tale che i clienti possano creare almeno un meal e passare un giorno in famiglia (che è un’altro obiettivo di Nonna Box: in USA la gente ha poco tempo per cucinare, molti cucinano solo una volta alla settimana, altri mangiano tutti i giorni fuori. Nonna Box è un’alternativa e un invito contro corrente, al meal in famiglia con i tuoi più cari preparando ricette tradizionali con ingredienti top, come le nostre nonne fanno). Inseriamo anche raccomandazioni di vini regionali e storia dei vini regionali grazie a un noto blogger Italiano di vini (Jacopo Cossater).
NonnaBox-May-2016-NonnaCard
Al momento è possibile abbonarsi a Nonna Box mensilmente, 3 mesi o 6 mesi pagando in anticipo. Spediamo l’11 di ogni mese e in max 3 giorni viene consegnato in tutti gli US (in media 2 giorni lavorativi, dipende dalla vicinanza a centri importanti e dalle zone remote). Ogni mese è una regione diversa, al momento sono state fatte: Calabria, Puglia, Lombardia, Liguria, Piemonte, Sardegna, Toscana e stiamo preparando l’Abruzzo.
Qual è lo stato dell’arte oggi e quali i passi futuri ?
I clienti che provano Nonna Box aumentano ogni mese, contiamo di continuare a proporre regioni e prodotti almeno fino a fine 2016. In futuro abbiamo intenzione di proporre box tematici di altro genere e di aprire una piattaforma e-commerce dove sia possibile acquistare i prodotti che sono stati inseriti all’interno del box.
Quanto vale il mercato  USA?
Al momento non ho dati precisi sul mercato USA, ma è grande.
Come sono state selezionate le strutture con cui collaborate?
Principalmente stiamo lavorando con aziende già presenti sul territorio USA in vari stati (California, New Jersey, Massachusetts, Illinois, Washington) e con brand che sono già importati in USA ma non hanno presenza territoriale nazionale.
Siete una startup  in cerca di funding?
Non stiamo cercando funding al momento, ma fa sempre piacere fare una chiacchierata se qualcuno si avvicina.
—–
Guido Pedrelli è fondatore di Nonna Box e lavora nel marketing online dal 2007. Ha creato e gestito una rete di siti casual games in Italia gestendo circa 5M di pageviews al mese. Trapiantato a Madrid dal 2005 dove si è occupato della gestione del marketing online e user acquisition per eRepublik.com e ha conseguito un MBA presso l’IE. Dal 2013 vive a San Francisco dove ha lavorato come consulente di online marketing prima di fondare Nonna Box.