Monica Papagna è una food blogger milanese, fotografa e curatrice editoriale, conosciuta per il suo blog Un Biscotto al Giorno”.

Si tratta di un sito web che si fonda sulla terapia dei biscotti.

Cosa provate quando impastate con le mani la pasta frolla?

A Monica dà un senso di libertà che migliora il suo benessere psico-fisico e le attiva la serotonina.

“Il mio biscotto terapeutico” dice Monica, “è quello natalizio, il suo profumo di cannella, le decorazioni, i zuccherini, mi rallegrano il Natale e sono un piacere per il mio palato”.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail

Oltre ai biscotti, Monica si diletta in tanti altri dolci, dai pancake ai muffin, alle torte e anche ai dolci vegani. Per quelli si rifà alle ricette del sud che prediligono l’utilizzo dell’olio, permettendole di seguire passo dopo passo la ricetta senza fare sostituzioni. Infatti, Monica tende a precisare che nonostante possa essere liberatorio mettere tutti gli ingredienti a caso in una ciotola, non è consigliato per la pasticceria, se non volgiamo fare dei veri e propri disastri. “Si improvvisa con il salato, ma non con i dolci!”

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail

I dolci non sono la sua unica passione, ma c’è anche la fotografia che è stata il suo primo amore ed ancora oggi l’accompagna sia nel blog che per alcuni shooting.

Il blog ormai è diventato un vero e proprio lavoro, considerando il tempo che le ruba, ma lei cerca sempre di non esagerare e trattarlo sempre come un hobby.

“Ormai sono passati 10 anni da quando ho aperto il mio blog e di cose sono cambiate. All’inizio non utilizzavo i social, anche perché all’epoca c’era solo facebook, ma con l’arrivo di instagram ho iniziato ad avere maggiore riscontro, i miei follower sono aumentati e grazie alle dirette la gente riconosce anche il mio volto e mi ferma per strada chiedendomi conigli sui biscotti.”

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Gmail

Il nome del blog “Un Biscotto al Giorno” è stato puramente casuale, ma poi si è rivelato perfettamente in linea con la sua idea di terapia dei biscotti.

Anche se un biscotto al giorno non toglie il medico di torno, mette sicuramente allegria e buon umore.