Qual è la tua storia?

Mi chiamo Emmanuele Cuomo ma tutti mi conoscono come Manu Food, sono nato a Castellammare di Stabia, nei vicoli del centro antico e sono classe 88.

Ho fatto tantissimi lavori gia da ragazzino per poi finire nel metalmeccanico all’età di 18/19 anni. Mi sono sposato giovane a 20 anni avevo gia la mia prima delle 2 meravigliose bambine.
 
L’azienda dove lavoravo dopo poco chiuse i battenti ed io mi ritrovai con una famiglia da mantenere,affitto da pagare nonostante la mia giovane età.
Allora mi chiesi cosa posso fare per arrotondare cosa mi piace? Cucinare!!! ebbene si! cucinare mi piaceva e non so perchè mi rilassava e mi faceva sentire soddisfatto!
 
Chiesi ad un amico se gli servisse una mano nel suo ristorantino e lui mi rispose vieni gia da stasera!! 
Appena entrai in quella cucina ci fu un colpo di fulmine, pensa mi piaceva sentire anche il rumore della cappa!!
Era dura! ma capii che mi riempiva dentro questo lavoro, mi veniva tutto facile come se già sapessi farlo!!
iniziò così la passione! quella fiammella che avevo dentro devampò in un grande fuoco travolgendomi di passione.
iniziai a studiare,andare nei dettagli,prove su prove,era amore, volevo fare quello nella vita!!
 
Non durarono molto queste esperienze lavorative perchè ebbi un opportunità di un posto di lavoro solido e duratorio!
ci pensai molto! che faccio? da un lato avevo il mio sogno! dall’ altro l’amore per la famiglia,il godersi i figli,passare le feste con loro,cose che difficilmente avrei potuto fare!
 
Era un periodo anche molto demotivante della mia vita perchè passai un brutto periodo (che un giorno racconterò) e quindi feci la mia scelta!
La famiglia! e lasciai la cucina,lasciai il mio sogno.
Passò del tempo! la cucina mi mancava! era come un amore perso! non potevo pensare di poter vivere senza,mi mancava il fiato,mi mancava vedere la gente felice quando mangia, dovevo fare qualcosa!
 
Pensai di aprire una pagina facebook e pubblicare qualche mio piatto! mi diedi un nome d’arte Manu Food iniziai a pubblicare, da li le foto,la ricetta, i video, la gente apprezzava ed io colmavo quel vuoto dentro me!
Oggi sono trascorsi più o meno 3 anni e sono  abbastanza seguito sui social.
mi piace dedicare del tempo anche per il sociale, mi fa star bene! ho fatto tante attività.
 
Nell’ottobre 2021 ho scritto un libro di ricette ed anche con l’aiuto del parroco del mio quartiere Don Salvatore Abagnale  in un mese siamo andati in sold out! Che cosa meravigliosa!
L’intero ricavato sarà destinato per la realizzazione di un laboratorio di cucina in una scuola del mio quartiere,dove farò dei corsi di cucina gratuiti ai ragazzi dell’istituto così da fargli conoscere quanto è bello il mondo della cucina e magari proiettarli per un futuro diverso e non perdersi per strade cattive.
Per il laboratorio siamo quasi pronti mancano le ultime cose da comprare e poi quest’anno si parte! sono felice! queste cose mi fanno stare bene! sono emozioni che nemmeno con 1 milione di euro puoi comprarle!
 

Affermi di non essere uno Chef , allora come ti definiresti?

Si affermo di non essere uno chef! la parola Chef per me ha un significato enorme e la si deve usare con prudenza,mentre oggi lo si da molto facilmente.

Uno chef deve avere tantissima esperienza,sono persone che studiano molto e si fanno un cuore 2 parti,lo chef non deve saper solo cucinare è colui che porta avanti strutture,ristoranti,organizza il lavoro,deve avere una mente organizzativa,ha delle grosse responsabilità e bisogna dargli rispetto!
Io mi definisco una persona che ama cucinare e lo fa con passione! questo posso affermarlo! 
Studio molto,mi confronto molto,faccio tantissime prove e devo dire che in qualche evento ho saputo organizzare tutto nei minimi dettagli! la strada è lunga chissà un giorno se potrò mai sentirmi di ricevere questo titolo.
 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Sui social hai molto successo , qual è il tuo segreto?

Non ho un segreto, sono me stesso! sono così anche nella realtà non ho mai finto e non mi sono mai montato la testa anche perchè chi è umile d’animo rimarrà sempre tale.

Sono il manu che sbaglia a parlare italiano,quello che ci mette passione e la gente lo nota,quello che da le ricette giuste e cerca di spiegare con semplicità ogni passaggio! forse credo sia questo il mio segreto.
 

Raccontaci un episodio curioso nato sui social

Episodi curiosi oltre alla gente che a volte parla e critica senza approfondire ci sono anche quelli che mi hanno sottratto dei video per poi pubblicarli sulle loro pagine ! Assurdo!

 
La tua ricetta di maggior successo qual è?

Non so stimare una ricetta di maggior successo ma il mio stile è la cucina semplice alla portata di tutti e molti replicano in massa le mie ricette pubblicando le foto anche sul nostro gruppo facebook “Gruppo le ricette di manu food” che conta circa 22k iscritti

e credo questa cosa che la gente replica le ricette sia fantastico!
 
Progetti per il futuro?
 
Per il momento non ho progetti ben chiari,sto procedendo la mia strada senza soffermarmi troppo sul futuro mi sto godendo momento per momento,magari un ristorante? fare un format tv? procedere la strada da food influencer? Chissà Io credo in Dio ed i miei progetti sono nelle sue mani,saprà lui quando sarà il tempo giusto per fare un passo o fare cosa! 
I nostri tempi non sono come i suoi tempi! Basta solo fidarsi di lui e tutto alla fine sarà meraviglioso.