DON VINCENZO RESTAURANT ed il panettone gastronomico dello chef Nicola Albano.

Continuando la mia ricerca di panettoni eccelsi da segnalare ai miei cari lettori, ho visitato una nuova struttura, sita ad Aversa, in provincia di Caserta, il Don Vincenzo restaurant e lounge bar, nata dall’idea imprenditoriale dello chef di cucina Nicola Albano.

Con immenso coraggio e dopo svariati tentativi di apertura, bloccati dai vari lockdown, lo chef ha deciso di aprire le porte del suo restaurant, rimettendo, a più tardi, l’inaugurazione, con un’offerta di servizi d’asporto e delivery di piatti caldi di eccezionale qualità, qualche pizza, dessert e bevande.

Il locale si erige su due piani, uno spazio esterno ed un terrazzo, tutti adibiti all’accoglienza, con accesso, anche per portatori di handicap previsto con ascensore ad ogni piano. La cucina, sita al piano terra, è provvista di un’enorme vetrata con vista sullo spazio esterno, di ampia quadratura e ben equipaggiata. Prevista una sala “lounge” per degustare ottime etichette d’annata e taglieri d’autore. Un vero e proprio “palace” dedicato al food and beverage di qualità, ottimo da privatizzare per qualsiasi evento.

La storia di Nicola è quella di un ragazzo semplice, appassionato di cucina da sempre e che seguendo le orme paterne, cuoco anche lui, decide di farne la sua professione già all’età di 11 anni.

Appena può, si lancia nel tour d’Italia e dell’Europa, per fare esperienza e seguire un sogno, quello di poter esercitare, un giorno, al fianco di suo padre. Italia, Francia, Belgio, Germania non hanno piu segreti per Nicola. Purtroppo, proprio quando il suo papà gli chiese di ritornare in patria per aprire un ristorante, nella loro cittadina e che li avrebbe visti protagonisti spalla a spalla, questi venne, prematuramente, a mancare. Chef Nicola, nonostante il dolore, mantiene la promessa, dando vita al Don Vincenzo, in onore di suo padre.

Il caro estinto non può che esserne fiero, perché il giovane chef è veramente coraggioso e talentuoso. Non facile diventare imprenditore in un paese, che se pure il tuo, stenti a riconoscere. Tanti anni passati all’estero, dove tutto è più “ordinatamente diverso”, può essere un vantaggio, un piccolo asso nella manica che, con perseveranza, sono certa, porterà i suoi frutti.

I piatti di Nicola sono dei veri capolavori, i “must” della cucina campana, rivisitati e contaminati da usi e costumi diversi, risultato di tanti viaggi, collaborazioni ed esperienze pregresse in importanti strutture ristorative ed hôtelière. Le varie proposte spaziano tra cucina di terra e di mare, realizzate con prodotti nostrani e pescato fresco, accompagnati da prestigiose etichette di vini, cocktails spaziali ed eccellenti “fine pasto”. Tra i piatti che mi hanno più colpita segnalo le Chicche di patate ai tra pepi con tartufo e cioccolato bianco, il Filetto di maialino su purea di mela, crema di papaccelle e porro croccante e la Cubettata di manzo marinato agli agrumi su riduzione di Vermuth e Campari. Ma, lo chef mi ha riservata una bella sorpresa; oltre ad essere un fine “cordon bleu”, si rivela essere anche un bravissimo panificatore. Infatti, sollecitato da enoteche locali, ha iniziato una produzione di panettoni gastronomici artigianali compreso il classico in vari gusti ed il pandoro. Ho avuto il piacere di degustare la prima produzione del panettone gastronomico, molto riuscita per texture ed associazione di ingredienti, che hanno dato vita ad una piccola bontà.

Cominciamo dall’impasto, realizzato con acqua di mela fermentata ed insaporito con pepe rosa, pinoli, arancia, lime e gin “Mare” con glassa al cioccolato bianco, vermuth e gin, pinoli caramellati e pepe. Una bella riuscita, soffice, profumato e dal gusto delicato, che mantiene tutte le sue promesse… un successo annunciato, con già un centinaio di prenotazioni al suo attivo. Ora non mi resta che attendere per il grande panettone classico ed il pandoro, versione Don Vincenzo… of corse. A soli 36 anni, chef Nicola e’ un giovane imprenditore molto competente ed ambizioso, con tanta voglia di riuscire e, consapevole del suo potenziale, porterà avanti la sua idea di cucina del cuore come il suo papa’ gli ha insegnato, perché anche da lassù possa pronunciare con fierezza la sua frase preferita:

“VIEN’ A VERE’ FIGLEM’ CA CUMBINAT”

 

DON VINCENZO RESTAURANT

Viale Kennedy, 9

81031 AVERSA CE

Tel. 3791516843

WhatsApp: 3476084268