Già in passato abbiamo avuto modo di sentire Michele Salerno, Barmanager del Kajiki Japanese Restaurant – Grecale noto e raffinato locale del centro messinese, che d’estate si sposta letteralmente in riva allo Stretto e che, da qualche anno a questa parte, è stato inserito nella Guida Blue Blazer tra i migliori 100 cocktail bar d’Italia.

Ci sono tante novità per questa nuova stagione al Grecale che ci racconterà!

Ciao Michele, ti attende una nuova stagione al Grecale con tante novità, ci puoi anticipare qualcosa?

La prima novità, che potrà essere ammirata dai nostri clienti, riguarda la ristrutturazione del Grecale, la cui modifica è stata pensata e creata proprio per loro, affinché fossero accolti al meglio in un nuovo ambiente confortevole ed elegante, dopo questo lungo periodo di fermo.

All’interno della magia del locale così rinnovato e abbellito da raffinati particolari, avranno luogo, durante il periodo estivo, diversi eventi esclusivi che si svolgeranno in collaborazione con bartender di fama internazionale.

Avremo, infatti, il piacere e l’onore di ospitare sulle rive dello Stretto il mio fraterno amico Flavio Angiolillo, noto imprenditore e proprietario del MAG Cafè e del famosissimo speakeasy 1930, locale più cool di Milano, recentemente inserito nella lista dei World’s 50 Best Bars 2020 e Filippo Sisti, Guest Bartender ed Ambassador di Ginarte, nonché barmanager del Carlo e Camilla in Segheria e proprietario del Talea a Milano.

Quest’anno anche un’importante partnership con Ginarte, come nasce?

Ritengo che le grandi collaborazioni lavorative nascano principalmente dalle alchimie che si instaurano tra le persone, dalle passioni comuni e dall’importanza reciproca dei rapporti umani.

Grazie, infatti, all’intesa sorta con Gabriele Viggiani, general advisor di Ginarte, a cui sono legato da sincera amicizia e nei confronti del quale nutro profonda stima professionale, ho conosciuto da vicino Ginarte.

Ginarte è una giovane impresa Toscana, con sede a Firenze, leader nella produzione di gin che, sposando un’idea assolutamente edonistica, ha come obiettivo – da vera esteta quale è, in ragione del proprio legame con la culla del Rinascimento – di coniugare il piacere del gusto con quello della vista, mediante l’utilizzo di bottiglie originali e dal design accattivante, che si rivelano, nel loro essere unico, delle vere e proprie opere d’arte.

A tale proposito voglio ricordare la special edition dedicata a Frida Kahlo: un omaggio all’arte ed alla bellezza che rende la bottiglia Ginarte straordinariamente elegante.

Il “Ginarte” è un dry gin eccellente e versatile, ottenuto dall’utilizzo di ingredienti di qualità tutti toscani, che si presta ad essere utilizzato come base per diversi drink, proprio per il suo gusto unico e delicatamente aromatizzato, ottenuto dalla miscelazione di separati distillati di bacche di ginepro e dei botanicals locali.

Al Grecale siete sempre amanti del food pairing, per quest’anno cosa avete pensato?

Insieme allo Chef della cucina italiana, al nostro Sushiman e al Maitre, abbiamo elaborato degli abbinamenti davvero originali: piatti della cucina tradizionale siciliana rivisitati e accompagnati dalle mie creazioni innovative e imprevedibili.

Pensate che alla nostra tagliata di tonno adagiata su caponata siciliana, cucinata “alla vecchia maniera”, abbineremo il Canapè, un long drink a base mezcal meteoro, succo di Verdello siciliano, sciroppo di cannella, bitter home made al peperoncino di nostra produzione e soda aromatizzata alla cannella.

Assolutamente da provare.

Più di un anno è passato tra chiusure e riaperture, hai avuto tempo di pensare a nuovi drink da offrire in giornate afose?

È stato un anno difficile, in cui siamo stati costretti a stare fermi troppo a lungo.

Le aperture a singhiozzo ci hanno consentito di non allontanarci del tutto dai nostri clienti, ma lavorare a stretto contatto con loro è tutt’altra cosa.

Per tutto questo tempo ho immaginato come sarebbe stata la riapertura estiva e quale nuovo cocktail avrei proposto ai miei clienti.

Così, pensando proprio alle afose giornate di agosto e al vento caldo che le caratterizza, è nato Scirocco, un long drink realizzato con la tecnica build, direttamente in bicchiere e servito on the rocks.

Scirocco è preparato con Ginarte dry gin, vergjus acidificato, bitter fusetti e ginger beer.

Dopo un anno così difficile, quali sono le vostre sensazioni per la stagione estiva?

Siamo certi che riprenderemo presto il ritmo a cui siamo abituati, accogliendo tanti amici e clienti con l’entusiasmo e l’affetto di sempre.

Mi auguro che l’estate ci tiri fuori definitivamente dalla pandemia, in modo da poter tornare a godere tutti dei fondamentali momenti di convivialità, da cui siamo stati fin troppo lontani continuando a garantire ai nostri amici clienti l’ospitalità calorosa che noi Siciliani sappiamo bene come donare.