HALLOWEEN GREEN: Streghe, Zombie, Mostri e Zucche…è ormai vicino Halloween 2021!

Halloween si celebra il 31 ottobre, la vigilia di Tutti i Santi, ha origine nelle antiche tradizioni celtiche, nasce in Irlanda, si diffonde poi negli USA ed ormai è una festa che è ​diventata molto popolare anche in Italia.

I Celti, come altri popoli antichi, misuravano il tempo in base alle stagioni e​d​ ai cicli del raccolto, ​per questo esisteva ​la festa che segnava la fine dell’estate e l’inizio dell’inverno e​d​ allo stesso tempo l’ultimo raccolto prima dell’inizio della stagione fredda, l’occasione in cui si mettevano da parte le provviste per superare il freddo inverno nordico. 

TRA LEGGENDA E TRADIZIONE: LA ZUCCA INTAGLIATA

Le zucche di Halloween sono il simbolo più celebre di questa festività. Esse negli Usa sono chiamate Jack’o Lantern e la loro presenza durante la notte di Halloween deriva da una leggenda irlandese secondo la quale un uomo di nome Jack, sopraffatto dai debiti di gioco, cercò di fregare il diavolo offrendogli da bere e mettendolo alla prova chiedendogli di trasformarsi in monete. Alla fine Jack muore e va all’inferno, ma il diavolo gli impedisce l’ingresso e lo condanna a vagare nel regno dei vivi. Jack mangia qui una rapa e il diavolo gli lancia un carbone ardente che Jack metterà all’interno della rapa per illuminare la sua strada.

Trick-or-Treat? Dolcetto o Scherzetto?

“Dolcetto o scherzetto” deriva da un’antica tradizione cristiana risalente addirittura al periodo medievale, quando contadini e mendicanti bussavano a tutte le porte chiedendo l’elemosina di un pezzo di pane offrendo in cambio delle preghiere per le anime dei defunti.

DALLA BUTTERNUT BIO ALLA HOKKAIDO BIO

LA ZUCCA BUTTERNUT

Ad Halloween cosa c’è di meglio e salutare che prepararsi dei piatti con la zucca biologica?

Di zucche ne esistono ​di ​tantissime varietà. Tra le tante varietà (circa 100), ce n’è una in particolare, la ZUCCA BUTTERNUT (e biologica è ancora più buona) che ha diverse proprietà e benefici. Il suo nome proviene dall’inglese e significa letteralmente “noce di burro”. Si chiama anche ZUCCA VIOLINA.

La zucca Violina è riconoscibilissima grazie alla sua forma allungata che la rende per l’appunto simile ad un violino. La sua lunghezza si aggira tra i 20 e 35 cm, mentre il suo peso si attesta tra i 2 e i 4 kg.
Frutto tipicamente autunnale entra nei menù di stagione con grande facilità grazie alla versatilità della sua polpa.

La Zucca Butternut Violina è originaria degli Stati Uniti​, ​ma ormai è riconosciuta come un prodotto d’eccellenza della pianura padana. La sua buccia liscia può essere di colore verde o arancione e la sua polpa è di colore arancione intenso e ha un sapore dolce che ricorda le castagne e le noci. Dal punto di vista nutrizionale, la Zucca Butternut apporta poche calorie, solo 45 kcal per ogni 100 gr. Non contiene grassi saturi e colesterolo, ma è ricca di fibre, vitamine e flavonoidi. Contiene ​s​ali minerali come ferro, zinco, rame, calcio, potassio e fosforo. Questa zucca è considerata un antiossidante naturale. In cucina la Zucca Butternut è versatile: è nutriente, deliziosa e​d​ ideale per tantissime preparazioni, dai dolci alle zuppe.
 

La zucca è uno dei prodotti più versatili della cucina italiana e può essere utilizzata sia per le preparazioni salate che per quelle dolci, ma anche abbinata a pasta, carne, formaggi e torte. Le zucche con polpa molto soda sono indicate per gnocchi e tortelli, le zucche meno dolci sono indicate per minestre e minestroni.

LA ZUCCA DELICA BIO

La Zucca Delica (soprattutto biologica) è una tipologia decisamente inconfondibile: buccia verde scuro dalle solcature marroni, forma tonda ed appiattita, piccole dimensioni e polpa compatta dal sapore molto dolce. Per via della consistenza asciutta, la Delica in cucina è molto versatile: ottima fritta, è ideale anche come ripieno, ad esempio nei tipici tortelli mantovani e nei cappellacci ferraresi. Tagliata in 4 fette, cuoce al vapore in appena 20’​.​

LA ZUCCA SPAGHETTI BIO

Questa varietà ​(​detta anche Zucca Squash​)​​ ​è abbastanza particolare. Ha una forma tendente all’ovale con una scorza bianco e gialla. La sua peculiarità si esprime in cottura: raschiando la polpa infatti si ricavano tanti sottili filamenti, molto simili agli spaghetti​.​

Zucca Spaghetti Squash

LA ZUCCA HOKKAIDO BIO 

Questa zucca di origine giapponese​ (proprio dell’isola di Hokkaido, in Giappone​) raggiunge dimensioni abbastanza importanti e ha una scorza rossa (che si può mangiare). In cottura risulta fibrosa, con un leggero retrogusto di castagne. ​Q​uesta varietà di zucca è caratterizzata da una forma a cipolla ed è molto apprezzata per le sue qualità nutrizionali e per il suo lento deperimento. La buccia di questa zucca è molto sottile e la sua polpa è arancione e ​decisamente ​simile alla purea di castagne. La Zucca Hokkaido è ricca di sali minerali, fibre, vitamine, beta-carotene ed è un antiossidante naturale. In cucina può essere utilizzata in diversi modi per preparare risotti, vellutate, creme e tanto altro.

E poi c’è la Marina di Chioggia, la Mantovana, la Blu D’Ungheria, la Trombetta D’Albenga, la Baby Boo (molto piccola e tutta bianca), la Berrettina Piacentina, la Lunga di Napoli ecc.​;​ il mio consiglio è di comprarne tante, biologiche e di tutti i colori, divertitevi in casa, sono belle persino come arredamento in tema invernale e/o per decorare le Vostre tavole, per giocare in famiglia proprio ad Halloween, per cucinare di tutto dal salato al dolce…insomma il divertimento (per giunta ZERO WASTE/ Zero Sprechi) è assicurato​, quindi non mi resta che augurarvi un HAPPY HALLOWEEN!