Poco meno di due anni fa nasceva il primo ristorante con insegna Golocious, format nato da una idea degli imprenditori e food influencer Vincenzo Falcone e Gian Andrea Squadrilli. Nonostante la pandemia il brand si è espanso in tutta Italia, aprendo in alcune città in dark kitchen e arrivando nelle case degli italiani grazie ad un incessante lavoro sui social.

Questa impresa non è passata inosservata ai Foodcommunity Awards, evento organizzato da foodcommunity.it, che si pone l’obiettivo di premiare le eccellenze imprenditoriali nel mondo del food & beverage e della ristorazione che si sono particolarmente contraddistinte, nell’ultimo anno, per la crescita del business.

Golocious è risultato così il miglior Format Digital Communication del 2021 grazie anche ai quasi 100mila fan sui social e 14 aperture in appena 24 mesi. L’ultima in ordine di tempo è quella in Corso di Porta Ticinese 76 a Milano con la sua declinazione Sbamburger, rivisitazione dello smash burger americano con gusti “foodporn” e prodotti 100% italiani.

«Per noi è stato un onore, nonché una grande emozione, ricevere questo riconoscimento all’hotel Four Seasons di Milano durante una cerimonia che ha visto premiati grandi protagonisti della ristorazione italiana come Carlo Cracco, Alessandro Borghese, Gino Sorbillo e Gennaro Esposito, per citarne alcuni. Questo ci da la spinta per continuare ad andare avanti per la nostra strada», commentano con orgoglio Falcone e Squadrilli.

Golocious premio

Goduria per occhi, palato e stomaco, il format che punta sul foodporn con materie prime eccellenti e tecniche di preparazione innovative, conta locali in diverse città d’Italia come Sorrento, Napoli, Roma, Milano, Padova, Jesolo, Portici, Caserta e Verona.