Tanti gli chef presenti, “stellati” e “emergenti” alla manifestazione “Chianti Gourmet”, nata da un’idea dello chef stellato Vincenzo Guarino , che avrà luogo il 28 e 29 settembre all’interno del Castello di Meleto nel comune di Gaiole in Chianti. Abbiamo intervistato lo chef Giuseppe Lo Presti de “Il Casale di Grimoli”, realtà già affermata nel territorio e apprezzata anche per aver portato una cucina dall’impronta fortemente “marinara” nel Chianti.

Chianti Gourmet Experience è giunta alla sua seconda edizione, cosa pensi possa dare al vostro territorio?

Sicuramente avendo partecipato anche alla prima edizione e visto il risultato, può sicuramente dare un risultato notevole, anche perché è un’occasione per far conoscere chef, strutture ristorativo e vinicole di tutto il territorio e cercare di condividere un tipo di alimentazione diverso da quello che si può immaginare in uno no scenario che parla da solo.

Chianti, territorio e vino, come influenza il tuo tipo di cucina?

Il mio tipo di cucina è basata molto sul territorio Chiantigiano perché possiamo trovare tutto, erbe aromatiche, storia, profumi, colori e non solo… La mia è una cucina in cui domina il pesce, con forti legami anche alle mie origini siciliane, ma nello stesso tempo ispirata dal territorio in cui vivo che è appunto il Chianti. Giuseppe lo presti

Quale piatto presenterai durante la kermesse?

Il piatto che presenterò quest’anno è una Parmantier di patate aromatizzata all’arancia, gambero rosso, la sua Bisque e un crumble al mais affumicato.