Oltre 30 tonnellate di generi alimentari donati a Banco Alimentare grazie alla generosità dei clienti di Amazon.it 

Amazon chiude la Colletta Alimentare 2020 donando l’equivalente per il recupero e la distribuzione di ulteriori 500.000 pasti a Banco Alimentare in Lombardia

Radio Kiss Kiss, media partner,ha raccontato la dieci giorni di spesa solidale sui propri canali radiofonici dando un importante contributo alla diffusione dell’iniziativa

Una partecipazione importante quella dei clienti di Amazon.it alla Colletta Alimentare 2020, storica iniziativa del Banco Alimentare, l’associazione che promuove il recupero e la distribuzione delle eccedenze alimentari a sostegno dei più fragili. Dal 1° al 10 dicembre sono state infatti donate oltre 30 tonnellate di generi alimentari, acquistati dai clienti nello store dedicato su Amazon.it. Anche Radio Kiss Kiss ha supportato l’iniziativa raccontando quotidianamente le storie straordinarie sulle attività portate avanti da Banco Alimentare e chiamando a raccolta i propri ascoltatori per sostenere la Colletta Alimentare su Amazon.it.

Amazon collabora dal 2015 con il Banco Alimentare, fornendo le eccedenze alimentari presenti nella propria rete logistica e partecipando attivamente con i propri dipendenti come volontari in occasione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Quest’anno, la Colletta Alimentare si è spostata principalmente online, a fronte delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria. Amazon.it ha offerto quindi la possibilità ai clienti di effettuare donazioni di prodotti anche sul proprio store. Amazon ha chiuso la raccolta aggiungendo alla prima donazione un contributo equivalente per distribuire ulteriori 500.000 pasti a Banco Alimentare Lombardia.

I prodotti donati includono una selezione di generi alimentari a lunga conservazione, prodotti alimentari per l’infanzia, prodotti in scatola, inviati direttamente ai magazzini del Banco Alimentare. Da qui, saranno devoluti alle circa 8.000 strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare che sostengono oltre 2.100.000 di persone in difficoltà sul territorio nazionale.

“È un vero onore per noi aver potuto sostenere la Colletta Alimentare, un gesto di donazione che da anni coinvolge milioni di italiani e, in questo momento di emergenza, è ancora più decisivo” sottolinea Giorgio Busnelli, Director Consumer Goods Amazon.it e Amazon.es. “Ringraziamo i clienti che lo hanno voluto fare assieme a noi, dimostrando sostegno alle persone più in difficoltà e all’operato di Banco Alimentare, che è quanto più urgente e necessario in questo momento. Ringraziamo anche Radio Kiss Kiss che ha raccontato quotidianamente storie straordinarie delle persone che grazie allo sforzo di tutti possiamo ora concretamente aiutare”.

“Siamo felici di un risultato così importante e non possiamo che ringraziare tutti coloro che hanno ‘cliccato la solidarietà’ compiendo insieme a tutti noi un ‘piccolo miracolo’. Adesso aspettiamo la prossima operazione, perché la solidarietà è un messaggio importantissimo che per il futuro dovrà essere alla base della nostra civiltà.” dichiara Lucia Niespolo, Presidente di CN Media (Radio Kiss Kiss).

“Amazon si conferma ancora una volta un partner molto importante, – dichiara Giovanni Bruno, Presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus. – In un periodo così difficile come quello che stiamo vivendo era indispensabile trovare nuove modalità e alternative per la Colletta Alimentare e siamo grati ad Amazon per aver messo a disposizione le enormi potenzialità della propria piattaforma per aiutare chi ha bisogno. Il risultato ottenuto è molto importante, ringraziamo tutti coloro che hanno donato e radio Kiss Kiss per il grande impegno profuso per coinvolgere più persone possibili.”

Amazon e Banco Alimentare

In Italia, Amazon dona regolarmente, attraverso i propri centri logistici, i prodotti alimentari eccedenti al Banco Alimentare. Si è iniziato con il primo centro di distribuzione a Castel San Giovanni nel 2015 e si sono aggiunte tonnellate di donazioni di cibo nel corso degli anni, parallelamente alla crescita di Amazon stesso in Italia. Ora Amazon effettua donazioni al Banco Alimentare anche dai centri di distribuzione di Passo Corese, Vercelli, Torrazza Piemonte e dai centri di distribuzione cittadini PrimeNow a Milano e a Roma, per una media di circa 20 tonnellate di cibo ogni sei mesi. Inoltre, lo scorso aprile, per fronteggiare l’emergenza COVID-19, Amazon ha devoluto un contributo economico che ha permesso al Banco Alimentare della Lombardia di distribuire l’equivalente di 2 milioni di pasti a persone e famiglie in stato di bisogno sul territorio, affinché nessuno fosse lasciato indietro.

Amazon

Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l’innovazione, impegno per un’eccellenza operativa e visione a lungo termine. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo e Alexa sono alcuni dei prodotti e dei servizi introdotti da Amazon. Per maggiori informazioni, visitate il sito www.aboutamazon.it e seguite l’account Twitter @AmazonNewsItaly