Il brand Ciro Amodio conta 60 punti venditi in Campania, di cui il 90% a Napoli centro e provincia, marchiati dalla loro iconica “Mucchetta” felice. Nel anni si sono affermati con questi negozi di puro vicinato, sotto casa, pensati per una spesa quotidiana di prodotti prevalentemente freschi.

La mission aziendale si fonda su un quotidiano impegno finalizzato al costante miglioramento della soddisfazione dei clienti attraverso un servizio efficiente ed attento alle loro richieste e ai trend di mercato.

Giovedì 21 maggio il punto vendita di via Kerbaker al civico 98, dopo una radicale ristrutturazione, si presenta in una veste del tutto nuova ed è il primo negozio “Prezzo verde” del gruppo Ciro Amodio. Una formula nuova, rassicurante, lontana dalle logiche dell’offerta a tempo.  

 

Abbiamo parlato di questo e di tanto altro con Fausto Amodio, Amministratore di Ciro Amodio.

 

 

La vostra storia risale al 1825 con una piccola produzione artigianale di latticini nel cuore del Parco Regionale dei Monti Lattari, ci racconti qualcosa in più?

La nostra è una storia di famiglia fatta di cose buone, di qualità, di continua ricerca nel miglioramento dei prodotti. Oggi, occupandomi della gestione del settore retail del gruppo di imprese di famiglia, porto al centro di essa questi valori, per me garantire la qualità e la sicurezza dei nostri prodotti è diventato un dictat, senza alcun compromesso.

 

Parlando di Monti Lattari si parla di latticini e dei suoi derivati, ma i prodotti con il vostro marchio vanno oltre, come avete sviluppato questi altri comparti?

Nel corso degli anni i nostri clienti ci hanno ripetutamente chiesto di poter completare la spesa ampliando la gamma dei prodotti inizialmente composta soltanto da latticini e salumi, successivamente entrati nel circuito produttivo di famiglia. Abbiamo ritenuto che ampliare l’assortimento voleva dire ricercare, con gli stessi criteri, prodotti esclusivi, non potevamo fare altro che selezionare i migliori a cui apporre il nostro marchio: oggi 7 prodotti su 10 acquistati nei nostri punti vendita hanno il marchio Ciro Amodio.

 

 

Siete quasi unistituzione in Campania con circa 60 punti vendita, qual è il segreto del vostro successo?

Dedizione, spirito di sacrificio ed amore per ciò che facciamo quotidianamente

 

Avete mai pensato di muovervi verso il mercato nazionale?

Ci stiamo pensando.

 

Uno dei vostri valori aziendali è la qualità e lo sviluppo sostenibile, come riuscite a traguardare questi obiettivi in un mercato sempre più competitivo?

Indubbiamente la competizione nel mercato della distribuzione moderna si è polarizzata su markers opposti (anche se cercano sempre meno di esserlo): superstore vs discount.  Noi cerchiamo soltanto di rimanere fedeli alle nostre origini concentrandoci sulla qualità di ciò che facciamo per una onesta remunerazione: nelle nostre botteghe di quartiere manteniamo un patto chiaro con i nostri clienti per offrire loro una spesa composta da prodotti freschi, selezionati quotidianamente. Inoltre diamo grande attenzione alla ricaduta in termini di impatto ambientale per ciò che facciamo e ci adoperiamo costantemente a ridurne la dimensione attraverso la scelta di materiali ecologici, riciclabili e la riduzione di consumi elettrici: questo credo debba essere l’impegno di tutte le imprese per il nostro futuro. Lo sviluppo sostenibile è lo strumento chiave per sostenere la competitività e la reputazione della nostra impresa e quindi la sua redditività. Ciò significa che, nell’ambito di un processo strutturato di gestione, ne diventa parte integrante, come ad esempio:

  • aver eliminato il 90% della carta stampata
  • l’uso sempre più organico di imballi ecologici, carta e cartone riciclati
  • Il miglioramento dei consumi elettrici grazie alle moderne tecnologie che ci hanno consentito di raggiungere traguardi nell’ordine del 50% di consumi risparmiati, testimoniano la sostenibilità
  • in ambito produttivo la tecnologia più evoluta che preferiamo è l’artigianalità, la manualità, il posizionare al centro di ogni ricerca il gusto, i sapori ed i saperi della nostra amata terra.

 

State per lanciare questo nuovo progetto Prezzo verde, una formula completamente rivoluzionaria nel nuovo punto vendita Ciro Amodio Kerbaker, ci racconti in cosa consiste?

Un nostro claim: “prezzo verde spesa serena”.

L’esperienza di acquisto dei nostri clienti ci è cara ed abbiamo ritenuto di non sottoporli più allo stress delle offerte a tempo.

Scelta ritenuta ancora più opportuna in quanto vogliamo essere dalla parte dei clienti in questa fase storica. Quello di Via Kerbaker al Vomero al momento è l’unico punto vendita a proporsi sul mercato in questa veste innovativa, speriamo i clienti apprezzino.

 

In futuro si limiterà a quest’area o verrà estesa alle province e ad altri punti vendita della regione?

Per il momento vediamo la risposta del mercato.

 

Lofferta Prezzo Verde” è unofferta senza tempo, la vostra strategia nasce da spirito di contraddizione o rappresenta un progetto d’impresa lungimirante? 

La risposta alla domanda è: dare la certezza a chi frequenta quotidianamente il nostro punto vendita di portare a casa il miglior prezzo in relazione alla qualità del prodotto acquistato. Riteniamo che in un momento come questo di grande confusione e incertezza per il consumatore, possa essere la risposta più rassicurante e che segni un cambiamento di orizzonte.

 

Quali sono i vostri progetti futuri?

Ci sono tanti progetti per il futuro, iniziamo a consolidare questo!