Campagna Toscana alla scoperta delle essenze e dei colori

campagna toscana

La campagna Toscana è una terra ricca di parchi naturali, di natura selvaggia e di panorami unici al mondo da ammirare immersi nella tranquillità e nel silenzio assoluto
 
Per chi ama stare all’aria aperta, passeggiare per boschi incontaminati o per spiagge tanto grandi da non vederne la fine, la Toscana è la meta perfetta. Questa regione oltre ad essere ricca di città tra le più belle al mondo e dal patrimonio artistico inestimabile, ospita anche un’infinità di parchi e di riserve naturali da ammirare e scoprire per una vacanza green all’insegna della natura. A pochi passi da queste distese incontaminate e immersi nel cuore della Bolgheri Coast sorgono l’Antico Podere San Francesco e il Borgo Verde, relais dove poter alloggiare avvolti dal silenzio della campagna e inebriati dal profumo del mare.  

La Toscana è conosciuta in tutto il mondo per i suoi borghi incantati, per le sue città ricche di monumenti e gallerie d’arte e per le sue infinite sfumature di verde che si rincorrono per chilometri. Decidere cosa visitare è una scelta veramente molto difficile, ma per chi sogna una vacanza in riva al mare a stretto contatto con la natura non può non visitare i parchi naturali e le oasi protette affacciate sulla costa. Tra le distese verdi merita sicuramente una visita il parco dell’Orecchiella, una delle riserve più grandi e suggestive della Garfagnana che comprende al suo interno il massiccio calcareo della Pania di Corfino. Questo piccolo gioiello naturalistico tipicamente appenninico è un territorio di rara bellezza paesaggistica di oltre 5000 ettari che si estendono dai 600 metri ai 2045 metri sopra il livello del mare, qui la natura è la regina incontrastata che domina ogni angolo di parco. All’interno sono stati creati vari percorsi di diverse difficoltà con sentieri suggestivi che vi permetteranno di assaporare la vera essenza della natura incontaminata e di ammirare le infinite bellezze di questa riserva naturale protetta.

Durante la passeggiata nei boschi di conifere, latifoglie e faggi, non sarà difficile incontrare animali come cervi, caprioli e mufloni, ma anche cinghiali, lepri e marmotte. Anche molte specie di uccelli hanno trovato qui il loro luogo ideale, come l’aquila reale che, con un po’ di fortuna, si potrà ammirare volteggiare libera nel cielo. Tra il litorale costiero e la ferrovia tirrenica, nel cuore dell’Alta Maremma, sorge l’oasi di Bolgheri, una delle zone umide più importanti d’Italia e riconosciuta come sito di interesse comunitario dal Ministero dell’Ambiente. La nascita di questo rifugio risale al 1959 per volontà del Marchese Mario Incisa della Rocchetta, uno dei padri fondatori del WWF, che decise di trasformare una zona delle proprietà di famiglia in oasi faunistica privata che ancora oggi conserva la sua originaria bellezza fatta di siepi alberate, prati, boschi e stagni. Passeggiare e scoprire questa riserva è un’esperienza indimenticabile nella natura: il sentiero ha una forma ad anello e si sviluppa all’interno di un bosco magico completamente allagato.

L’oasi Padule di Bolgheri è un vero e proprio paradiso per le specie di animali protette, qui, infatti, trovano rifugio molte specie di uccelli rari e minacciati come i Germani Reali, i Cormorani, gli Aironi, i Falchi, le Garzette e tanti altri uccelli acquatici che si possono ammirare grazie ai due osservatori ornitologici installati nel parco. Il rifugio, inoltre, ospita una coppia nidificante di Cicogna bianca, tornata in maremma dopo ben 200 anni di assenza. Passeggiando per l’oasi ci si può imbattere facilmente anche in meravigliosi daini, caprioli ed istrici che rendono l’atmosfera di questo luogo ancora più magica e suggestiva. Gli amanti della natura non possono non visitare l’Oasi di Santa Luce una riserva naturale che ha al suo interno un piccolo lago artificiale circondato da un fitto canneto. Il lago fu realizzato negli anni 60 dalla Solvay Italia come bacino di raccolta idrica utilizzato dall’azienda, nel 1992 ci fu un accordo tra la Lipu e la Solvay che portò all’istituzione dell’Oasi che, successivamente, nel 2000 fu dichiarata Riserva Naturale.

L’oasi Santa Luce oltre ad essere uno scrigno che ospita al suo interno 180 specie censite, è anche un’importante area di sosta per gli uccelli migratori: in inverno è possibile osservare anatre multicolori come i Moriglioni, Alzavole, Germani reali, Fischioni e Cormorani, in estate il lago si popola di uccelli come l’Usignolo, la Cannaiola e il Cannareccione. All’interno della riserva è possibile percorrere un sentiero di circa 2 km dove sono posizionati capanni con feritoie per poter osservare gli animali nel loro habitat naturale senza spaventarli. Chi organizza un viaggio al cospetto della natura maremmana si ritrova davanti ad un vero e proprio spettacolo della natura, uno scenario selvaggio che invoglia gli amanti della natura a scoprire angoli di singolare bellezza e a cogliere i dettagli che rendono questi paesaggi unici. Nel cuore della Riviera degli Etruschi, immersi nell’aperta campagna tra uliveti e vigneti, a pochi passi dai parchi naturalistici e dal mare sorgono il Relais Antico Podere San Francesco e il Borgo Verde, due oasi verdi dove la pace e la tranquillità regnano sovrane. Alloggiare in una delle due strutture è ideale per chi ha voglia di vivere una vacanza green, godere di una natura poderosa e di spazi infiniti.

Borgo Verde

Il Residence Borgo Verde è un’oasi di pace e tranquillità nella verde campagna toscana, a soli 4 km dal mare cristallino della Costa degli Etruschi, insignito di Bandiera Blu.

Dopo un restauro meticoloso, la struttura si è rinnovata senza rinunciare alla tradizione toscana che si ritrova nello stile architettonico e nell’arredo dei 34 appartamenti situati tutti al piano terra con ingresso indipendente. Gli ospiti potranno scegliere tra varie tipologie: dal loft con finestra per guardare le stelle, al bilocale, o al trilocale con mansarda, fino al quadrilocale superior, pensato per le famiglie numerose o per chi desidera viaggiare in gruppo. All’esterno di ciascuno appartamento un gazebo privato con tavolo e sedie per gustare i pasti immersi nel verde, con la possibilità di includere anche gli animali domestici.

Tutt’attorno un ampio parco con aree gioco attrezzate per far divertire grandi e piccini: scivoli e altalene, ma anche tavoli da ping pong e campetto da calcio per i ragazzi più grandi che non vogliono rinunciare all’attività fisica e al divertimento. Il parco ha un’area attrezzata con barbecue a disposizione degli ospiti per grigliate in compagnia, mentre poco più in là si trova invece la piscina con solarium, sedie e ombrelloni per rilassarsi e rinfrescarsi nelle giornate calde: la profondità della piscina è stata progettata per far divertire anche i bambini insieme alle proprie famiglie.

Il Borgo Verde organizza attività per esplorare le colline circostanti, mettendo a disposizione vari servizi tra cui il noleggio di biciclette e convenzioni con parchi divertimento e la vicina spiaggia attrezzata.

Antico Podere San Francesco

Il Relais Antico Podere San Francesco è situato a Vada, nel cuore della Costa degli Etruschi. Con i suoi tre ettari di aperta campagna, l’agriturismo offre ai visitatori un soggiorno esclusivo tra gli olivi e i vigneti toscani dove godersi la tranquillità immersi nella natura.

Il Relais dispone di 34 appartamenti di diversa tipologia, pensati per soddisfare tutte le esigenze e caratterizzati da un design moderno, ma allo stesso tempo tipico di un territorio ricco di storia e arte. Alcuni appartamenti sono attrezzati con un piccolo giardino privato dove poter ospitare anche chi viaggia insieme al proprio animale domestico.

Gioiello del Relais è la Bubble Suite, una camera dalle pareti trasparenti immersa nel verde delle colline toscane dove riposare ammirando le stelle, senza rinunciare al comfort.

Nella struttura è presente anche una piscina riscaldata a 28° con a fianco l’Honesty Bar, un locale fornito di soft drink, caffetteria calda, piatti sfiziosi, snack saporiti e una selezione di vini del territorio. Qui verrà servita una ricca colazione, mettendo a disposizione dei più piccoli anche una Ripple Maker, una stampante alimentare per personalizzare il cappuccino e iniziare la giornata con il sorriso.

La struttura ha progettato gli spazi pensando a coloro che vogliono godersi il relax e il romanticismo, senza dimenticare le famiglie e soprattutto i bambini: all’interno del parco è presente una struttura attrezzata con giochi e attrazioni per far divertire i più piccoli. Nelle vicinanze è presente anche una spiaggia attrezzata dove godersi il mare e il sole toscano.

Da ottobre è possibile inoltre prenotare all’Antico Podere San Francesco le tipologie di camere Superior e Junior Suite con i servizi esclusivi di un hotel: Pulizia giornaliera, bottiglia di prosecco all’arrivo in camera, possibilità di prenotare la colazione in camera ad orario prestabilito al momento del check in.

Icon Collection

È una società di consulenza del gruppo imprenditoriale Ficcanterri, nata nel 2019, che si occupa di gestire in maniera sinergica una serie di servizi (marketing, revenue, booking, acquisti, amministrazione, controllo di gestione, etc.) per le strutture The Sense Experience Resort, Park Hotel Marinetta, Antico Podere San Francesco e Borgo Verde. Icon Collection ha il compito di condurre tutte le strutture verso l’innovazione sia nell’ambito dell’offerta di servizi, nel marketing, revenue & sales, nei sistemi di controllo ed efficientamento economico che nell’ottimizzazione dell’impiego delle risorse umane e finanziarie.

Residence Borgo Verde
Stradone Belvedere 1
56016 Vada (LI)  

Tel. 0586.787131

www.borgoverdevacanze.it

E-mail:booking

Antico Podere San Francesco
Stradone del Lupo 13, 57018 Vada, Rosignano Marittimo (LI)
Tel: 0586.789186 – Fax: 0586.785496 

www.agriturismo-sanfrancesco.com

Email: booking

Cortis Antigas il B&B che in Sardegna fa sognare i visitatori provenienti da tutto il mondo

Gesturi è un paesino nel cuore della Marmilla, posto ai piedi di un promontorio vulcanico denominato Giara. Le bellezze naturali che lo circondano tra cui il parco omonimo, lo rendono un luogo invidiabile dove vivere o anche semplicemente trascorrere del tempo.

Ricco di tradizioni e di storia, seppur nella sua semplicità, affascina e rapisce. Ed è qui che Ignazio Mura, giovane archeologo è nato e cresciuto. E con lui la sua famiglia, strettamente legata al territorio perché contadini e allevatori da generazioni.

Ho chiesto ad Ignazio di raccontarmi come e perché ha deciso di investire a Gesturi, in un momento in cui i giovani si spostano alla ricerca di un riscatto. Lui invece è andato decisamente controcorrente. Ha acquistato una casa padronale ottocentesca e l’ha trasformata con non pochi sacrifici, in Cortis Antigas un B&B da sogno. Luogo che rispetta tutti i canoni di bellezza antica e veritiera e resta vicino all’architettura tradizionale.

Mi accoglie in un delizioso salottino in cui spicca un’antica stufa a legna che emana un piacevole tepore in questi primi giorni freddi d’autunno. Dalla finestra, arricchita di tendine di lieve pizzo fatto a mano, scorgo il cortile curato, lastricato con dei sanpietrini e in fondo un bell’arco verde. Un caffè, dei dolcetti e l’ospitalità di Ignazio mi mette subito a mio agio. Iniziamo a chiacchierare e resto rapita ad ascoltarlo.

Ignazio, raccontami la tua storia.

Questa casa faceva parte dei miei ricordi da bambino. I miei nonni abitavano poco più in là e io sin da piccolo, passandoci davanti per andare in chiesa o a scuola, trovando il portone aperto, mi fermavo a guardare ammirato il grande giardino e il porticato che si affacciavano sulla strada. E il desiderio di entrare e scoprire il suo interno mi è rimasto anche da adulto. Dopo la laurea in archeologia, ho subito trovato lavoro, riuscendo ad ottenere l’ambito posto fisso.

Ma quando nel 2013, ho visto che la casa era stata messa in vendita, non ci ho pensato due volte e l’ho acquistata. Mi sono trovato con una grande quantità di lavori da fare, ma l’ho amata fin da subito. Molti interventi li ho fatti io personalmente, seguendo il mio istinto e il mio gusto personale. Per me era diventata quasi una droga stare qui e vederla trasformarsi sotto le mie mani. Arrivavo persino, a finire la mia giornata lavorativa da archeologo e la sera, anziché rincasare dalla mia famiglia, fermarmi qui fino a notte inoltrata per vedere realizzato Cortis Antigas, il progetto che avevo in mente.

Anche se inizialmente non ci avevo pensato, gli ampi spazi e la struttura interna, man mano che ritornavano al vecchio splendore, mi convincevano sempre più che sarebbero stati perfetti per accogliere una struttura ricettiva. Ed è in quella direzione che mi sono mosso, coadiuvato dai miei cari.

L’obiettivo era di offrire un tipo di ospitalità improntata sulla ruralità. Grazie all’azienda agricola e alla fattoria che gestiamo da anni, sin da subito siamo stati in grado di offrire ai visitatori dei prodotti fatti in casa. Realmente genuini e coltivati nella nostra terra. Gli stessi che noi tutti consumiamo, così come in passato facevano i nostri nonni in modo semplice e legato ai cicli della natura.

E con l’esperienza e il confronto, mi sono reso conto, che è proprio questo che cercano i nostri ospiti. Le persone che arrivano da New York, Londra, così come da Melbourne, hanno una cosa che le accomuna. Hanno bisogno di pace, di serenità, di emozioni e seppur lontane, di sentirsi come a casa. Per non parlare dei sapori perduti. Noi sottovalutiamo questa cosa, ma è di estrema importanza. Quando offri loro delle semplici mele di alberi antichi, piccole, storte e magari anche un po’ bacate, rimangono stupite trovando un gusto che credevano di conoscere. Ma che in realtà è mille volte più buono rispetto a quello provato fino ad allora.

Ecco le emozioni che generano benessere e ricordi! I pomodori poi, che spesso e volentieri sono prodotti in serra, e di accattivante hanno solo la lucentezza e il colore, qui invece, raccolti sul momento, sono ricchi di sapore, dolci e profumati.

Il mondo sta cambiando in modo repentino e mangiare bene è diventato un lusso. Qui da noi in Sardegna, anche in città un po’ più grandi, non è difficile trovare prodotti sani e naturali. Ma chi vive nelle metropoli, difficilmente ha la stessa opportunità. Qualità e buon prezzo, che puoi vedere solo comprando direttamente dal produttore, senza troppi intermediari.

Puntando su questo, siamo riusciti a crescere e a farci conoscere, e devo ammettere che sono soddisfatto dei risultati ottenuti. Certo, ho dovuto dar fondo a tutto il mio coraggio. Soprattutto nel momento in cui ho lasciato il mio posto di lavoro a tempo indeterminato per intraprendere questa strada. Tutti mi davano del pazzo, dubbiosi del fatto che un viaggiatore potesse scegliere Gesturi come meta della sua vacanza. Ma ad oggi posso dire che è una scelta che rifarei mille volte.

I turisti come ti trovano?

Trovano Cortis Antigas principalmente su internet consultando il nostro sito, poi anche sui social. Inizialmente, appena abbiamo aperto, ci contattavano attraverso i principali portali turistici. Ma oggi sta funzionando tantissimo anche il passaparola grazie ad una clientela fidelizzata che torna, magari portando con sé gli amici e i familiari.

Una delle cose che più mi gratifica di questo lavoro è che, anche quando non abbiamo potuto viaggiare personalmente, perché impegnati ad accogliere i clienti per recuperare la stagione cortissima, a causa delle chiusure forzate, è come se lo avessimo fatto. Perché le persone che vengono fin qui non sono semplici turisti ma si possono definire dei viaggiatori che hanno compreso e sposato la mia idea di accoglienza. E tra noi e loro, avviene uno scambio reale di emozioni.

Arrivano perché davvero interessati a conoscere la vera Sardegna. Non solo le bellissime spiagge, ma il patrimonio naturale, il Parco della Giara di Gesturi, Barumini il suo monumentale nuraghe, patrimonio dell’Unesco, i tanti siti archeologici che ci circondano, ma soprattutto le persone! Vedere camminare per strada, un anziano di 97 anni, (e sappiamo bene che la Sardegna è l’isola dei centenari) e potersi confrontare con lui, è un’emozione che non si può raccontare. Ti riporta alla realtà, e ti fa tornare in pace con il mondo.

Ecco, questi viaggiatori vengono per questo, vengono per scoprire un territorio e tutto ciò che contiene di materiale e immateriale. Non sono qui per vivere un’esperienza filtrata. Non per vivere una sceneggiatura fredda e impersonale, bensì cercano esperienze e sensazioni che a pagarle non hanno un prezzo. Ecco la mia idea di offrire ospitalità nel vero senso della parola, con un’accoglienza reale, familiare e intima.

Un’altra cosa che trovo molto bella è che, con serietà e spirito di collaborazione, col tempo siamo riusciti a creare una vera e propria rete. Siamo in contatto con gli artigiani del luogo. Possiamo dare un consiglio valido su cosa vedere, su dove andare a mangiare, quali esperienze enogastronomiche fare. Quali cantine visitare e anche dove acquistare prodotti locali, di ottima qualità senza spendere una fortuna.

E così i viaggiatori si spostano e scoprono quanto c’è intorno a noi. Penso a Gergei con la cantina Olianas e i suoi ottimi vini. Oppure a Laconi con il meraviglioso Parco Aymerich dove c’è un ragazzo che nel piccolo chiosco al suo interno, raccoglie i tartufi e con questi prepara degli ottimi panini.

Un turista che arriva da New York o da altre metropoli non vede il singolo paese bensì l’intero territorio. Ricco di piccoli villaggi in cui ci si sposta in modo molto agevole, perché non c’è traffico, nonostante le strade non sempre comode. E anche questo insegna la lentezza, l’assaporare il tempo, il fermarsi a guardare un’alba, trascorrendo un giorno in un posto, un giorno in un altro, in modo molto naturale. Noi ragioniamo in modo diverso, ma pensiamo ad australiano, abituato a spazi enormi. Che vuoi che sia la distanza tra noi, Sassari, l’Ogliastra o il Gennargentu?

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Sarebbe un sogno, far arrivare delle persone che apprezzando e capendo quali risorse offre questo territorio, possano poi decidere di trasferirsi a Gesturi andando a ripopolare il paese. E tutti insieme praticare e diffondere una vera cultura dell’accoglienza. Sicuramente chi decide di venire in questo luogo non lo fa per la movida, ma lo fa con consapevolezza. Ecco perché poi difficilmente resta deluso e torna volentieri.

Questo è il fine settimana dedicato al culto dei morti, mi racconti qualcosa di caratteristico che riguarda il paese?

In Sardegna il culto dei defunti ha origini che si perdono nella notte dei tempi. Già in epoca nuragica si credeva che la morte fosse solo un abbandonare il mondo terreno per passare in uno parallelo di solo spirito. Culto molto più antico di quello più conosciuto di Halloween, che ha una genesi esoterica. Mentre qui, tutte le leggende si basano sulla religione. E la vera ricorrenza che tutt’ora, anche se in forma diversa viene celebrata, è quella chiamata de “Is Animeddas”.

La festa delle anime trova voce e memoria nei racconti dei nostri anziani, ricchi di suggestioni, nostalgia e mistero. Nell’immaginario collettivo, si pensava che tra il 31 ottobre e il 1° novembre, la soglia che separava il mondo dei vivi da quello dei morti, tendesse gradualmente ad assottigliarsi fino a scomparire del tutto. Lasciando così che le porte del purgatorio, si aprissero per fare rientrare le anime penitenti sulla terra, alle loro case, offrendo loro la libertà di circolare fra i vivi. Compito di questi ultimi era quello di onorarle e ingraziarsele, mettendo a disposizione del cibo, da sempre simbolo di eternità e rigenerazione e una luce che le guidasse nel cammino.

La sera del 1° Novembre, i bambini vestiti di stracci, per ricordare le anime sofferenti, con un cestino intrecciato, oppure un sacco di juta, andavano lungo le vie del paese a bussare ai portoni per chiedere un piccolo dono. “Su Pendi Pendi” che, secondo le credenze del tempo, avrebbe alleggerito dalle pene l’anima dei defunti.

Non c’era grande ricchezza, ma le donne, attendevano l’arrivo dei ragazzi e generosamente offrivano loro quanto potevano. Qualche dolce tipico, ma soprattutto arance, mandorle, castagne, melagrane e fichi secchi. Chi non aveva altro, una fetta di lardo tra due pezzi di pane. Mentre i più abbienti arrivavano a donare anche qualche monetina. All’imbrunire si ritornava a casa. E seduti intorno al tavolo, prima di mangiare le cose buone ricevute, si recitavano le preghiere per le anime dei morti.

La sera si accendeva “sa lantia”, un lumicino fatto con uno stoppino di tessuto imbevuto nell’olio che, infilato in un pezzetto di sughero, veniva posto a galleggiare dentro un contenitore colmo d’acqua. Ogni anima defunta aveva dunque la sua luce, che l’avrebbe guidata nel ritorno, che restava accesa fino alla mezzanotte del giorno successivo.

Dopo il rintocco del vespro, era uso offrire ai campanari una zuppiera di pasta, del vino e del pane, che avrebbero consumato nel campanile. Nel corso della notte e del giorno successivo, si sarebbero alternati nel duro compito di far risuonare ininterrottamente le tristi campane a morto.

La tua famiglia, tua madre in particolare produce con maestria tanti dolci tradizionali, soprattutto legati a questo periodo. Quali sono quelli tipici del territorio?

Oltre che per i dolci classici, ricchi di mandorle, sapa, uvetta, fichi secchi, mele e agrumi, Gesturi è ricordata per “Is Ossus de mottu”. Ovvero le ossa dei morti, che erano chiamati anche “pistoccheddus de Gesturi”. Erano preparati seguendo una ricetta semplice e nel loro aspetto risultavano piuttosto brutti ma molto buoni. Oggi come allora, in ogni casa poi non poteva mancare su Pan’e saba, così come is pistoccheddus de cappa, is amarettus e is pabassinas.

VIVERE IL VINO IN MAREMMA

VIVERE IL VINO IN MAREMMA

The Sense Experience Resort propone agli ospiti itinerari sensoriali alla scoperta del territorio,

in particolare della sua vocazione enologica

The Sense Experience Resort è un nuovo resort incastonato in un parco secolare fra la spiaggia di Follonica e le scenografiche colline della Maremma. La sua filosofia è tutta incentrata sullo scoprire e vivere la natura circostante, proposta agli ospiti con esperienze curate nei minimi dettagli. Fra i gioielli della campagna toscana sono imprescindibili e identitari i vigneti e tutto ciò che vi ruota attorno: degustazioni di vino, visite guidate in cantine, passeggiate fra le vigne e la scoperta della sinergia potente fra il territorio e il genio dell’uomo che lo sa valorizzare. Alcune tenute vinicole sono veri capolavori di architettura e sostenibilità, che uniscono al gusto e ai profumi del vino il piacere visivo di edifici progettati da grandi nomi: come Petra, dell’Arch. Botta, o Rocca di Frassinello, unica cantina al mondo firmata Renzo Piano.

Al The Sense Experience Resort è possibile scoprire le perle del territorio nel quale si è immersi, grazie ad una vasta gamma di Esperienze da vivere nella struttura e all’esterno attraverso i 5 sensi e incentrate sulla natura. Di questo si occupa l’Experience Specialist, figura che guida l’ospite alla scoperta della Maremma e delle sue eccellenze. Fra le diverse esperienze proposte agli ospiti, ben nove sono dedicate al mondo del vino. La Maremma è un’area collinare di grande interesse enologico: qui la viticoltura ha una storia che risale ai tempi degli Etruschi e ancora oggi si attinge alla loro eredità storica con tecniche di coltivazione e la consuetudine di tenere le viti basse. Il territorio è tutto un susseguirsi di DOC e DOCG e di affascinanti paesaggi naturali. Da qui proviene la prestigiosa DOC Bolgheri, denominazione del 1994 che vanta fama internazionale come nuovo punto di riferimento nel panorama enologico mondiale.

Rocca di Frassinello è la prima cantina al mondo progettata dall’Arch. Renzo Piano. Vanta un’architettura moderna ed efficiente e produce vini pluripremiati (come il top di gamma “Baffo Nero 2018” che ogni anno si vede riconoscere dal Gambero Rosso la classificazione di tre bicchieri, e punteggi molto alti da siti specializzati come Wine Spectator e altri; inoltre Poggio alla Guardia, Sughere di Frassinello, Rocca di Frassinello e Vermentino), ma offre anche un tuffo nel passato grazie alla degustazione del vero vino etrusco “conciato” e al museo etrusco interno.

Il The Sense Resort mette a disposizione dei suoi ospiti il classico tour di gruppo delle cantine (75 min) o tour privato (90 min) con degustazione finale all’intero del moderno Pavillion in vetro e acciaio.

Petra, cantina progettata dall’Arch. Mario Botta, è un gioiello dalle forme sinuose e a basso impatto. Al centro della collina si trovano le gallerie di invecchiamento e con botti in rovere di Slavonia, ed una lunga galleria che penetra in profondità e si arresta di fronte a una massiccia parete di roccia. La cantina offre agli ospiti del The Sense Resort tre tipi di esperienze: degustazione “Petra Classic” (1 ora e 30 minuti con visita a vigneti e cantina progettata da Mario Botta più la degustazione finale di 3 vini); degustazione “Under the tuscan sun” (2 ore per visita di vigneti e cantina con assaggio di 4 vini, accompagnati da una selezione di assaggi tipici toscani); degustazione “Petra experience” (3 ore che oltre a visita di vigneti e cantina con degustazione di 4 vini, include un pranzo finale con prodotti della casa).

La cantina Ornellaia è una tra le più iconiche cantine al mondo. Ha raggiunto il culmine del suo sviluppo sotto la proprietà della famiglia Frescobaldi, che per 700 anni ha unito tradizione, esperienza, innovazione e alla ricerca dell’eccellenza, donando al mondo un prodotto dal sapore intenso e ineguagliabile.

Il The Sense Resort propone ai suoi ospiti una visita guidata nei vigneti storici dell’azienda e nelle cantine e al termine degustazione dei 5 migliori vini, accompagnati da tradizionali grissini con olio d’oliva.

L’azienda agricola Val delle Rose, si estende per circa 100 ettari in località Poggio la Mozza nel cuore produttivo del Morellino di Scansano e produce alcuni dei vini più famosi della Toscana (protagonista delle sue vigne è il Sangiovese). The Sense Resort propone due tipi di degustazione: “Gusto maremmano” (assaggio di 3 vini locali con bruschette di stagione e una selezione di affettati e formaggi locali) o “Abbinamento di sapori” (degustazione di 4 vini locali con assaggi di prodotti tipici come bruschette di stagione, affettati, formaggi e una specialità della casa).

La Tenuta Guado al Tasso si trova nella piccola e prestigiosa DOC di Bolgheri, sulla costa dell’Alta Maremma. La tenuta si estende su una superficie di circa 320 ettari in una splendida piana circondata da colline. Conosciuta anche come “anfiteatro bolgherese” per la sua conformazione, è un luogo da sogno.

Oltre alla classica degustazione, che prevede una breve introduzione storica della tenuta (sulla terrazza che si affaccia direttamente sui vigneti) e degustazione guidata, la Tenuta Guado al Tasso offre, presso l’Osteria del Tasso, un pranzo/cena di tre portate pensati in abbinamento alle etichette della tenuta.

Tenuta Le Colonne è incastonata tra il mare e le colline di Bolgheri in una posizione ideale: il terreno, assieme al clima e alla vicinanza al mare, produce grandi vini. I vitigni coltivati su una superficie di 64 ettari vitati sono: Cabernet Franc, Merlot e Cabernet Sauvignon e Vermentino.

Il The Sense Resort propone due pacchetti: “Discovery wine tour” (visita ai vigneti, alla bottaia e degustazione dei vini Tenuta le Colonne in sala privata, accompagnata da formaggi) o “Sunset beach tour” (da vivere su una spiaggia, con il kit degustazione dell’enoteca Le Colonne, composto di una bottiglia di vino a scelta tra Vermentino, Rosato e Rosso bolgheri DOC, una borsa da mare termica personalizzata, due calici in plexiglass e un apribottiglie, due cappelli di paglia, telo da mare e mappa).

La Tenuta Argentiera è quella più vicina al mare di tutta la DOC Bolgheri e che raggiunge la maggiore altitudine (200 mt). Il progetto della Cantina è nato dalla volontà di realizzare un edificio che richiamasse gli stili architettonici della Costa Toscana: i dettagli sono stati realizzati con materiali di recupero tipicamente toscani e rivestimenti in mattoni di terracotta con forme e colori tipici.

L’ospite parte dal The Sense in auto privata. All’arrivo in tenuta visita alla Cantina Monumentale in un percorso che va dalla Tinaia passando per la Barriccaia per giungere alla terrazza panoramica per una degustazione di vini dell’annata corrente accompagnata da prodotti locali e Olio EVO Argentiera. È possibile aggiungere anche una visita guidata del Vigneto Argentiera, luogo in cui nasce l’iconico Bolgheri Superiore e includere nella degustazione vecchie annate di vini Argentiera Bolgheri Superiore.

Tenuta Meraviglia è un’azienda giovane, con oltre 30 ettari coltivati a Cabernet Franc, Merlot e Cabernet Sauvignon, a Bolgheri. L’azienda beneficia di una viticoltura guidata da pratiche agricole naturali e sostenibili e dà vita a vini dal carattere unico.

L’esperienza proposta è una visita ai vigneti e alla bottaia, per poi proseguire sulle colline de I Pianali. Qui degustazione di vini e formaggi tipici toscani da un punto panoramico: un’altana in legno affacciata sui vigneti e sul mare, con vista sul promontorio e sulle isole dell’arcipelago.

La fattoria Le Mortelle si trova nel cuore della Maremma Toscana, a pochi chilometri da Castiglione della Pescaia, in una posizione straordinaria ed affascinante. Dal 1999 è della famiglia Antinori.

Tra le esperienze a disposizione: “Visita Essenze” (tour guidato di circa 1 ora e mezza della cantina con degustazione dei 3 vini Doc Maremma Toscana de Le Mortelle e in accompagnamento schiaccia fatta in casa e pecorino locale); “Visita Ombre dei gelsi” (al termine del tour guidato della cantina e della degustazione gli ospiti saranno accolti nel giardino per un pranzo leggero che prevede un tagliere con verdure della tenuta e altri prodotti locali, abbinati ad un calice); “Visita Mortelle” (a seguito del tour guidato della cantina e della degustazione, gli ospiti saranno accolti nel giardino per un pranzo di tre portate realizzato con verdure e frutta della tenuta e accompagnato da prodotti locali abbinato a un calice).

The Sense Experience Resort

THE SENSE EXPERIENCE RESORT 4****S è un esclusivo resort inaugurato a fine luglio 2020, nel cuore della Maremma Toscana: immerso in un parco naturale di 5 ettari sul mare nel golfo di Follonica a due passi dalla suggestiva area di Torre Mozza, si affaccia sul mare e dispone di una spiaggia privata. Il parco conserva piante e alberi secolari ed è circondato da bellissime dune di sabbia, riqualificate e conservate integralmente. Tra i servizi disponibili anche un’area con piscina esterna riscaldata.

Il resort si propone di offrire ai suoi ospiti un’esperienza totalmente immersiva, a contatto con la natura: i materiali scelti per gli interni, i sapori dei prodotti locali esaltati nei piatti, le suggestioni suscitate dai dintorni, creano un percorso sensoriale che si riassume nel suo slogan “Be natural, be you”. L’esclusività dell’esperienza è garantita anche da standard di alto livello, dagli ambienti ai servizi. Il servizio di concierge tradizionale è stato sostituito con l’Experience Specialistche assicura a tutti gli ospiti un soggiorno memorabile.

Il resort è composto da 5 edifici con 112 camere tra Comfort, Deluxe, Superior e Suite tematiche di diverse tipologie, fino ad arrivare alle Two Bedroom Suite vista mare, con vasca idromassaggio esterna.

La scoperta del territorio prosegue a tavola: l’ampia offerta gastronomica è curata dall’Executive Chef Franco Manfredi che fonda l’esperienza gustativa sulla valorizzazione di materie prime e prodotti locali in piatti della tradizione toscana. Due i ristoranti: il ristorante centrale à la carteDimorà per mangiare all’interno o presso il dehor esterno o sotto l’ombrellone, o il nuovo ristorante fine dining Eatè che si trova direttamente sulla spiaggia in una location suggestiva. Completa l’offerta il Mixology Bar Red Rabbit.

Icon Collection

È una società di consulenza del gruppo imprenditoriale Ficcanterri, nata nel 2019, che si occupa di gestire in maniera sinergica una serie di servizi (marketing, revenue, booking, acquisti, amministrazione, controllo di gestione, etc.) per le strutture The Sense Experience Resort, Park Hotel Marinetta, Antico Podere San Francesco e Borgo Verde. Icon Collection ha il compito di condurre tutte le strutture verso l’innovazione sia nell’ambito dell’offerta di servizi, nel marketing, revenue & sales, nei sistemi di controllo ed efficientamento economico che nell’ottimizzazione dell’impiego delle risorse umane e finanziarie.

Toscana dal mare al fiume: percorsi turistici legati a pesca e acquacoltura

DAL MARE AL FIUME”: PERCORSI TURISTICI, PER PROMUOVERE E VALORIZZARE IMPRESE E PRODOTTI LEGATI A PESCA E ACQUACOLTURA

Otto itinerari tra enogastronomia, arte e cultura alla scoperta dei territori

Potenziare pesca e acquacoltura, anche attraverso la promozione turistica dei territori, è l’obiettivo del progetto finanziato dal FLAG Alto Tirreno Toscano nell’ambito del Fondo Europeo per la pesca e l’acquacoltura (FEAMP) 2014-2020 e coordinato dalla Cittadella della Pesca O.P.

Per promuovere le imprese di pesca e acquacoltura sono state realizzati otto percorsi turistici che collegano la costa all’entroterra: tre in Lunigiana e costa della provincia di Massa-Carrara e tre in Garfagnana e costa Versiliese. A questi si vanno ad aggiungere due percorsi didattici: oasi naturalistiche, riserve, musei, ma anche cantieri navali e perfino il mercato ittico per far conoscere ai ragazzi non solo gli aspetti storici e naturalistici del territorio, ma anche le realtà produttive dalla diretta voce di chi ogni giorno le vive: pescatori e imprenditori ittici.

Ogni percorso è stato dedicato ad un personaggio che in queste terre è nato o vissuto e in cui comunque ha lasciato un segno: da Puccini a Michelangelo, da Pascoli a Dante, da Ariosto a San Francesco ed è il frutto di sinergie tra realtà turistiche (musei, laboratori artistici, cave, centri studi, parchi archeologici, teatri ), storiche (castelli, borghi, ville, abbazie, monasteri) e naturalistiche (riserve naturali, sentieri, laghi, grotte, orti botanici).

Per promuovere il prodotto ittico locale, allevato e pescato, sono state scelte alcune eccellenze e tipicità tra quelle del territorio del FLAG Alto Tirreno Toscano: la tellina e la mazzancolla, per la pesca, e la trota fario e la trota iridea, per l’allevamento. A queste sono state aggiunte due specie pescate dalla piccola pesca artigianale della costa versiliese e di Carrara, meno conosciute ma di indubbio valore e gusto: la razza stellata e il cefalo comune.

Il volume: “Dal mare al fiume”, oltre agli itinerari, propone la descrizione delle specie, con le informazioni nutrizionali e le ricette, insieme alle schede delle realtà produttive ed economiche presenti sul territorio: impianti di acquacoltura, cooperative di pescatori, ittiturismi, pescaturismi, ristoranti…

Non poteva mancare l’inserimento all’interno di Vetrina Toscana: il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti, produttori, botteghe e attività che offrono esperienze enogastronomiche. La versione elettronica del libretto sarà scaricabile gratuitamente dal sito www.vetrina.toscana.it

Il volume, che condensa tutte le attività e il materiale prodotto dall’iniziativa FEAMP 2014 – 2020: FLAG Alto Tirreno Toscano Bando Misura 5.68 azione 3A Progetto codice 02/568/3A2019 è stato presentato durante il convegno finale che ha visto coinvolte le amministrazioni locali: Regione Toscana, Comuni del territorio del FLAG, le imprese: cooperative di pescatori, imprese di acquacoltori, ristoranti, agriturismi… e le realtà legate al turismo e alla promozione del prodotto: Toscana Promozione Turistica, agenzie turistiche, Pro Loco, ATP.

Il progetto ha visto anche la realizzazione di video di approfondimento sulle azienda di pesca e acquacoltura del territorio che saranno disponibili su www.flagaltotirrenotoscano.it

Il FLAG (acronimo di Fisheries Local Action Group) è un Gruppo di Azione Locale, sostenuto dall’Unione Europea attraverso il FEAMP (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca), nato per l’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo. Il FLAG è formato dall’aggregazione di vari soggetti pubblici e privati attinenti alla realtà della pesca e dell’acquacoltura e di altri settori economici quali artigianato, commercio e turismo, ma anche rappresentanze della società civile, che comunque fanno parte della filiera della pesca. Il territorio che costituisce il FLAG Alto Tirreno Toscano comprende tutta l’area costiera che si estende da Marina di Carrara fino a Marina di Pisa e le aree interne della Lunigiana e della Garfagnana.

DIMENSIONE OLIO EVO: DA INGREDIENTE SIMBOLO DI UN TERRITORIO A ESPERIENZA PER SCOPRIRE LA MAREMMA

DIMENSIONE OLIO EVO:

DA INGREDIENTE SIMBOLO DI UN TERRITORIO A ESPERIENZA PER SCOPRIRE LA MAREMMA

Nel cuore della Maremma, The Sense Experience Resort propone ai suoi ospiti un soggiorno autunnale dedicato alla scoperta dell’olio extravergine d’oliva e della natura circostante

“Be natural, be you” è il mantra del resort più nuovo della Toscana: The Sense è un experience resort che si propone di far vivere agli ospiti delle esperienze alla scoperta del territorio e di far sentire la natura con tutti e 5 i sensi. L’ambiente da cui è circondato è il fulcro di questa filosofia di vita: The Sense è immerso in un parco di 5 ettari di pineta, affacciato su una spiaggia riservata, nel Golfo di Follonica. Quando si pensa alla campagna toscana, gli uliveti come i vigneti sono subito protagonisti, e l’olio extravergine d’oliva è uno dei prodotti simbolo del territorio ed ingrediente essenziale delle ricette tipiche locali. Per questo The Sense, grazie ai suoi Experience Specialist, propone un pacchetto autunnale all’insegna della scoperta della Maremma nel periodo in cui la campagna è dedicata alla raccolta delle olive e alla produzione del prezioso olio nuovo.

The Sense è incastonato in un contesto privilegiato, in un parco secolare che termina con una pineta sulla spiaggia. L’essenza del resort è vivere appieno la natura ricavandone energia ed equilibrio e il suo plus è offrire agli ospiti un’Esperienza, da vivere nella struttura e anche all’esterno. Di questo si occupa l’Experience Specialist, figura che guida l’ospite alla scoperta della Maremma, terra suadente e selvaggia, affascinante e ancora incontaminata. Al centro dei percorsi esperienziali offerti da The Sense c’è infatti la natura: attraverso diverse proposte i clienti del Resort possono scoprire la tipicità del territorio toscano e rigenerarsi recuperando vitalità e pace interiore.

Il periodo di ottobre e novembre è da tradizione quello della raccolta delle olive in Toscana. Per questo The Sense imposta uno dei suoi percorsi esperienziali sull’olio extravergine d’oliva. Approfittando delle belle giornate di sole con temperature ancora gradevoli, il consiglio è quello di fare belle passeggiate ammirando ulivi secolari e osservando le operazioni di raccolta delle olive, che viene fatta principalmente a mano. Si può proseguire con la visita ad un’azienda fra le più note del panorama olivicolo nazionale come quella di Giorgio Franci, che nel 2019 ha vinto il premio per la miglior azienda dell’anno, con le sue 15mila piante su 65 ettari di terreno. L’esperienza a cinque sensi non può che proseguire arrivando al gusto, con degustazione di olio EVO toscano nuovo, “fresco” di frantoio, magari sulla classica “fettunta” toscana o in piatti tradizionali che lo valorizzino.

L’olio extravergine di oliva della Maremma Toscana è di altissima qualità, con un gusto gradevole e dei tassi di acidità molto bassi, ideale per essere utilizzato a crudo. Deve il proprio successo principalmente alle caratteristiche del territorio dove viene coltivato, alla raccolta a mano delle olive e alla cura quasi maniacale degli uliveti, protetti dalle intemperie climatiche.

L’”Offerta Luxury Fallinclude:

Pernottamento, Soft Drinks inclusi al minibar in camera; bici gratuite a disposizione; bottiglia di Prosecco in camera all’arrivo; 1 aperitivo a persona presso il Mixology Bar Red Rabbit; Premium Breakfast complimentary (selezione di alcuni piatti aggiuntivi inclusi). Per chi prenota la tariffa di Pensione Completa, tavolo riservato con servizio e pranzo vista mare.

Prezzo a partire da 236,55 Euro a camera a notte per 2 adulti

Valido per soggiorni dal 19 settembre al 31 ottobre 2021

The Sense Experience Resort

THE SENSE EXPERIENCE RESORT 4****S è un esclusivo resort nel cuore della Maremma Toscana: immerso in un parco naturale di 5 ettari sul mare nel golfo di Follonica a due passi dalla suggestiva area di Torre Mozza, si affaccia sul mare e dispone di una spiaggia privata. Il parco conserva piante e alberi secolari ed è circondato da bellissime dune di sabbia, riqualificate e conservate integralmente. Tra i servizi disponibili anche un’area con piscina esterna riscaldata.

Il resort si propone di offrire ai suoi ospiti un’esperienza totalmente immersiva, a contatto con la natura: i materiali scelti per gli interni, i sapori dei prodotti locali esaltati nei piatti, le suggestioni suscitate dai dintorni, creano un percorso sensoriale che si riassume nel suo slogan “Be natural, be you”. L’esclusività dell’esperienza è garantita anche da standard di alto livello, dagli ambienti ai servizi. Il servizio di concierge tradizionale è stato sostituito con l’Experience Specialist che assicura a tutti gli ospiti un soggiorno memorabile.

Il resort è composto da 5 edifici con 112 camere tra Comfort, Deluxe, Superior e Suite tematiche di diverse tipologie, fino ad arrivare alle Two Bedroom Suite vista mare, con vasca idromassaggio esterna.

La scoperta del territorio prosegue a tavola: l’ampia offerta gastronomica è curata dall’Executive Chef Franco Manfredi che fonda l’esperienza gustativa sulla valorizzazione di materie prime e prodotti locali in piatti della tradizione toscana. Due i ristoranti: il ristorante centrale à la carteDimorà per mangiare all’interno o presso il dehor esterno o sotto l’ombrellone, o il nuovo ristorante fine dining Eatè che si trova direttamente sulla spiaggia in una location suggestiva. Completa l’offerta il Mixology Bar Red Rabbit.

Icon Collection

È una società di consulenza del gruppo imprenditoriale Ficcanterri, nata nel 2019, che si occupa di gestire in maniera sinergica una serie di servizi (marketing, revenue, booking, acquisti, amministrazione, controllo di gestione, etc.) per le strutture The Sense Experience Resort, Park Hotel Marinetta, Antico Podere San Francesco e Borgo Verde. Icon Collection ha il compito di condurre tutte le strutture verso l’innovazione sia nell’ambito dell’offerta di servizi, nel marketing, revenue & sales, nei sistemi di controllo ed efficientamento economico che nell’ottimizzazione dell’impiego delle risorse umane e finanziarie.