Disaronno premiata “Spirit Brand/Distiller of the year”

Disaronno_Wine Enthusiast 02_copertina

Illva Saronno è orgogliosa di annunciare la sua vittoria ai Wine Enthusiast’s Wine Star Awards come Spirit Brand/Distiller of the Year, un riconoscimento importante che arriva da uno dei premi più prestigiosi nell’industria delle bevande alcoliche e del vino.

Disaronno® è il liquore italiano più bevuto nel mondo, simbolo di eleganza e gusto, di tradizione e contemporaneità e dell’inconfondibile stile italiano di cui è orgogliosamente un ambasciatore internazionale: valori raccontati nella recente e importante campagna globale “The Endless Dolce Vita”. Oltre alla crescita di Disaronno®, Illva Saronno SpA sta vivendo un momento importante grazie alla forte attenzione all’innovazione ed alla qualità. Tra gli ultimi progetti degni di nota, il lancio di The Busker, il Brand di whiskey irlandesi che offre una gamma completa di prodotti dal Blend alla Single Collection, l’introduzione del liquore alla crema Disaronno Velvet, il rilancio della vodka Artic ed il lancio di nuovi prodotti come Tia Maria Matcha e Rump@blic.

Siamo onorati di essere stati premiati come “Spirit Brand/Distiller of the Year” da parte di Wine Enthusiast, uno dei più influenti magazine americani! Qualità e innovazione sono due fattori trainanti per noi. Nell’ultimo anno ci siamo concentrati sia sullo sviluppo dell’ampliamento di linee di prodotto, sia sull’ingresso in nuove categorie per intercettare sempre nuovi target che sulle attività di comunicazione per raggiungere un target di consumatori più giovane. Siamo orgogliosi di accettare questo premio come testimonianza della qualità premium del nostro portafoglio prodotti“, ha detto Luca Picotti, Global Marketing Director di Illva Saronno SpA.

Pioggia di successi per il Bitter Amaranto del “Re dei Re”

Tre riconoscimenti nel giro di pochi giorni: per il liquorificio “Il Re dei Re” di Livorno l’autunno sta coronando un anno d’oro. Prima è arrivata l’assegnazione della “Ampolla d’oro” della guida Spirito Autoctono, poi la medaglia d’argento al concorso mondiale di Bruxelles e infine il premio “The WineHunter” in seno al Merano Wine Festival. In tutti i casi, ad essere premiato è stata la punta di diamante del carnet di liquori griffati dal titolare Fabio Elettrico, ossia quel Bitter Amaranto che tiene alte le insegne della livornesità nel mondo e che nel 2019 era stato celebrato come miglior bitter al mondo.

La seconda edizione della guida “Spirito Autoctono” (ed. Touring Club) dedicata a distillati, amari e bitter italiani ha assegnato al Bitter Amaranto la “Ampolla d’Oro”, il massimo riconoscimento, in base ai criteri di aderenza al territorio, equilibrio gustativo e attenzione all’etica ed ecosostenibilità della produzione. A livello internazionale, invece, se l’anno scorso era stata la IWSC di Londra (International Wine & Spirits Competition) a premiare il bitter con la medaglia d’argento, stavolta il “Re dei Re” si è aggiudicato lo stesso riconoscimento al concorso mondiale di Bruxelles. Nella gara – considerata uno dei concorsi più prestigiosi al mondo – il Bitter Amaranto ha convinto la giuria di esperti internazionali, confermandosi come una delle eccellenze livornesi a livello globale. Terzo successo in ordine di tempo, il premio “The WineHunter” assegnato al Bitter Amaranto in seno al Merano Wine Festival.

“Siamo orgogliosi di questu nuovi riconoscimenti – spiega Fabio Elettrico – perché testimoniano la qualità del nostro lavoro e dei nostri prodotti, e ci stimolano a continuare su questo percorso di eccellenza”. I successi di Bruxelles e Merano non sono che l’ultimo tassello di un biennio importante, dopo l’anno-record del 2019: basti pensare che anche nel 2020 agli International Taste Awards il “Re dei Re” aveva conquistato medaglie d’argento con Amarangela, Bitter Amaranto, Mandarinara ed Elektro Gin.

Il gusto di Fyis – C6H806

Ciao lettori e appassionati, sono qui per raccontarvi una nuova storia di gusto, ma soprattutto di una “scoperta” originale. La mia esperienza con Fyis.

Fyis è un progetto nato dal forte legame con la terra e dal consumo personale di agrumi che hanno i fondatori, agrumi che vengono coltivati da generazioni, ricchi in vitamina C e con grandi benefici per la salute.

Sono infatti, parte integrante dell’ intera filiera, seguendo personalmente tutto il processo di trasformazione ed imbottigliamento dei prodotti, a livello artigianale nel proprio laboratorio, dove ciascuna bottiglia viene lavorata singolarmente fino all’applicazione manuale dell’etichetta.

La loro filosofia, li ha portati fino alla produzione di piccole / medie quantità, ma di ottima qualità, diretta a tutti coloro che amano la tradizione, ma con un occhio al futuro che sia solo naturale e biologico.

Ho avuto il piacere di incontrare quest’estate Francesco, titolare del progetto – che bello poter tessere nuove relazioni sociali, nuovi confronti, nuovi progetti. Riuscire a testare nuovi prodotti, e ascoltare nuove idee. È stato emozionante, trovarmi di fronte a Francesco, pronto a presentarmi tutti i prodotti ed è stato meraviglioso leggere nei suoi occhi e ritrovare il suo sorriso orgoglioso di questo progetto e prodotto genuino.

Ci siamo trovati avanti a un caffè seduti a un tavolo, mi ha mostrato la sua linea di Spirits. Linea dedicata ai pensatori e bevitori consapevoli.

Nato per chi apprezza i sapori decisi, ” spartani” come gli abitanti della zona in cui viene prodotto, che, giunsero nell’Alto Ionio nell’ 8 sec. A.C. fondarono Taranto, una delle più antiche colonie della Magna Grecia.

Gli Spirits, sono dei trasformati ottenuti senza aggiunta di prodotti chimici ( coloranti, conservanti, additivi), acqua, zucchero ( contenuto solo in alcuni prodotti in una percentuale tra il 6% e il 13%).

Tutto realizzato grazie alle ricerche basate su studi approfonditi, supportati da professionisti qualificati in ambito medico, biologico ed agronomico. L’uso di tecnologie innovative, ha permesso di poter mantenere inalterate le qualità organolettiche e proprietà nutrizionali dei prodotti.

Adesso arriviamo a presentare la linea degli Spirits che ho potuto testare, insieme a Francesco, divertito ed orgoglioso di raccontarmi i suoi ” figli”.

• ” Amber Zero” : Liquore con il 19 in grado alcolico.

È il primo prodotto Spirits creato da Fyis.

Dal colore ambrato con una fragranza che rievoca ampi campi di aranceti in maturazione. Ha zero zucchero aggiunto, è unico al palato col suo gusto d’ agrumi, con un giusto equilibrio nelle persistenze.

• “Lemon” : Liquore ottenuto dalla trasformazione degli agrumi, si caratterizza per l’ accentuato retrogusto al limone. Gli ingredienti sono: Alcol, agrumi, 8% zucchero aggiunto ed il 17 ° C grado alcolico. L’ aspetto visivo ci dice, che ha un bel colore dorato Luminoso. Ti cattura per il suo profumo intenso.

• “Amber 29”: liquore ambrato che con i 29 ° C gradi alcolici ed il 7% zucchero aggiunto. Risulta il più alto in grado nella categoria. Dal sapore deciso e di agrumi. Si inserisce in un contesto strategico degli Spirits per la sua Armonia.

Prima di questo hanno creato un ” Amber 38″ con i suoi 38° C gradi alcolici. Liquore non amaro ma solo con l’ agrumato sotto. Facendolo testare e degustare, molti lo hanno trovato con troppa percezione di Alcol e quindi sono scesi a questo “Amber 29” che è piaciuto molto.

Ascoltano molto i feedback delle persone competenti e si sono adeguati parametrando tutti i valori, per avvicinarsi ad un palato che abbracci sia quello di coloro che vogliono bere qualcosa alto in grado, che coloro che desiderano bere qualcosa di più basso.

• “Gold” : Liquore Puro Oro a 40°C gradi alcolici.

Il diverso metodo di estrazione lo rende unico nella delicatezza e persistenza. Dal sapore delicato e deciso.

Oro per Francesco, che sopperisce tranquillamente all’ ” Amber 38″ .

• ” Young” : Uno Spirits con 16° C gradi alcolici, è l’amaro meno alcolico di Fyis.

L’aspetto organolettico, è caratterizzato da note di Prato Fresco con marcata persistenza fruttata virante all’ agrume. Per un corretto equilibrio al palato con un 13% di zucchero aggiunto. Dal colore arancio scuro. Costituito da 33 erbe officinali perfettamente esaltate al gusto per il basso grado alcolico. È quasi analcolico.

• ” Francis” : L’amaro da 27° C gradi alcolici, con il 7% di zucchero aggiunto. Ottenuto da 35 erbe con l’ impronta territoriale dell’ Alto Ionio.

Prodotto artigianalmente che invia alle papille gustative una sensazione di delicatezza generale ed una netta persistenza, per alcuni minuti, di tutta la gamma amaricante.

Le botaniche sono infuse in alcol a freddo con un processo che dona al naso un’esplosione aromatica di frutti come il limone pane ( simile al Cedro, tipicamente campano, molto sviluppato. Sapore delicato, non molto aspro. Polpa molto succosa e dolce e poco acida) e l’arancia amara. Non possono mancare le piante aromatiche dalle proprietà digestive: melissa, assenzio, cannella, coriandolo, menta piperita, isoppo e camomilla.

Al sapore è molto intenso, morbido, avvolgente e dal gusto caldo, che ti cattura con un lieve retrogusto di pizzicore dato dalle erbe.

• ” Extra Zero” : l’ amaro dal colore arancio scuro, all’Olfatto mostra un mix di agrumi freschi e maturi, tra cui si può percepire la buccia di arancia, il cardamomo e una pregnante nota di alloro e camomilla.

Al palato, è deciso, di corpo intenso. Prodotto adatto per un uso anche e soprattutto nella miscelazione. Amaro da 32° C gradi alcolici senza aggiunta di acqua, zucchero e additivi con 33 erbe officinali.

Gli Spirits sono stati utilizzati da alcuni chef per realizzare piatti culinari o in pasticceria come tocco finale oppure come guarnizione di dolci. E anche per creare dei cocktail e degli spritz.

Completano la filiera con altri prodotti Fyis:

* Succhi NFC con le arance coltivate biologicamente senza uso di concimi organici e pesticidi chimici.

La collocazione degli aranceti rende il frutto dolce, con alti valori sia di Brix che di Vitamina C.

Le arance, raccolte a giusta maturazione, subiscono una trasformazione senza aggiunta di coloranti, conservanti e zucchero. In questo modo si preservano le caratteristiche naturali e la genuinità del prodotto, che altro non è che pura spremuta, con alto contenuto di vitamina C.

Succo in bottiglia Pet da 50 e 100 cl. di puro succo di arancia dell’ Alto Ionio. Succo NFC non pastorizzato. Disponibile surgelato e da consumare entro 7 giorni dallo scongelamento a temperatura da frigo. Agitare prima dell’uso.

Poi la linea Spirits Artigianali include esclusive specialità. Con prodotti adatti al settore bar, miscelazione con:

“Flavored Gin” con botaniche dell’Alto Ionio.

“Citrus Bitter” , Essenza con 11 erbe amaricanti

 “Orange Bitter” , una sintesi agrumata di Fyis con 11erbe.

Per chiudere in armonia e dolcezza non posso mancare le ” Praline 45″ , con 350 gr. di praline dal sapore esclusivo, con un cuore ricolmo dell’ Essenza di Fyis, grazie alla nota alcolica del “Lemon” e dell’ “Amber 29″che miscelati con i canditi di agrumi esplodono e si sciolgono in bocca in un mix di aromi di gusto.

Stay tuned perché sentirete parlare di questi prodotti sul territorio.

Per qualsiasi curiosità o maggiori informazioni, contattatemi e soddisferò le vostre richieste.

31 OTTOBRE LA COCKTAIL COMPETITION DI CARDENAL MENDOZA PER LA GOLDEN WEEK 2021

#GoldenWeek2021#worldtourwithspirits #carloduttopress #imaestridelcocktail #rinaldi1957 #wrinaldi1957 #theartofslowliving #cocktail #cardenalmendoza #goldenweek #cfactor #cardenalmendozabrandy #brandydejerez #mixology #brandylover #bartender #jerez #spain #bartenderlife #bartenderlifestyle #brandycocktail @cardenalmendozabrandy @rinaldi_1957 @walter_murcielago_gosso

Ancora pochi giorni per partecipare alla Cocktail Competition, lanciata da Cardenal Mendoza Brandy per la Golden Week 2021

Ancora pochi giorni per partecipare alla Cocktail Competition lanciata da Cardenal Mendoza in occasione della sesta edizione della sua Golden Week. Una competizione gratuita per bartender che, per partecipare, dovranno creare la ricetta di un drink partendo da un classico della miscelazione e utilizzando Cardenal Mendoza Brandy. Quindi, scattare una foto o girare un reel e postarlo – entro il 31 ottobre 2021 – sulla propria pagina Instagram, assicurandosi che la bottiglia di Cardenal Mendoza sia presente come elemento -chiave e utilizzando l’hashtag #CardenalNewSuit e menzionando @cardenalmendozabrandy. I cocktail saranno giudicati attraverso diversi criteri come la creatività, la presentazione e l’abilità di ricreare una ricetta, da tre mixologist di fama: Matthias Soberon, fondatore del cocktail&drink blog ‘Served by Soberon‘, quindi Andre Camacho, membro dell’innovativo cocktail catering team tedesco ‘We Love Cocktails‘, con più di sedici anni di esperienza nel mondo della miscelazione. Infine, il bartender Kike Prado, proprietario del Bar La Higuera a Barcelona. Il vincitore della competizione dello scorso anno, che si è tenuta per larga parte online, è stato lo statunitense Jonathan Stanyard, mixologist di Seattle, rinomato per i suoi cocktail originali e innovatori, con la sua creazione ‘C MARKS THE SPOT‘.



Cardenal Mendoza
, prestigioso Solera Gran Reserva sherry brandy dalla Sánchez Romate winery ha da poco rinnovato, per la seconda volta dal 1957, l’iconico brand, con un look più contemporaneo, mantenendo le proprie caratteristiche principali che l’han fatto amare fin dal 1887. Questo cambiamento lo rende maggiormente un ingrediente perfetto per la Cocktail Competition annuale, evento che fa parte della Cardenal Mendoza Golden Week 2021. Inoltre, il Brandy di Jerez, distribuito in Italia da Rinaldi 1957, è stato votato due volte tra i cinque brandy più influenti e tra i cinque più venduti nella classifica 2021 di Drinks International. Un brandy che invecchia per minimo 15 anni in un sistema solera-criadera utilizzato per dar vita agli sherry di Jerez e dell’area circostante. Cardenal Mendoza riposa in botti che hanno contenuto precedentemente Sherry Oloroso e Pedro Ximenez, caratteristica che comporta un gusto profondo, ricco e rotondo. Questo sapore pieno e complesso rende Cardenal Mendoza perfetto come ingrediente per i cocktail, ispirando i bartender per pairing arditi ed esaltanti.

Per maggiori informazioni:
www.cardenalmendoza.com

www.instagram.com/cardenalmendozabrandy/
www.rinaldi1957.it

Amaro Amara e Liquori dell’Etna a Identità Golose 2021

Rossa Sicily, il corporate brand che raggruppa Amaro Amara e Liquori dell’Etna, sarà protagonista alla sedicesima edizione di Identità Golose, in scena dal 25 al 27 settembre 2021 al MiCo di Milano, che avrà come filo conduttore il tema Costruire un Nuovo Futuro: Il Lavoro.

A Milano, Rossa Sicily arriva portando con orgoglio le sue punte di diamante, Amaro Amara e il nuovo progetto Liquori dell’Etna, simboli dell’unicità del territorio etneo, che hanno segnato l’innovazione e la crescita produttiva aziendale nonostante le incertezze dovute all’emergenza sanitaria tuttora in corso.

“In quest’ultimo anno – spiega Edoardo Strano, CEO di Rossa Sicily – abbiamo voluto valorizzare ancora di più il lavoro della nostra squadra di agricoltori nei nostri agrumeti e nei nostri giardini, dove matura la migliore frutta di stagione etnea. Lo abbiamo fatto mettendo al primo posto la sapiente cura delle loro mani impegnandoci a sublimare la ricchezza di una materia prima così preziosa in ogni bottiglia cercando di mantenere inalterati profumi, sapori e colori della migliore frutta di stagione”. 

L’autenticità degli spirits firmati da Rossa Sicily nasce infatti da un meticoloso processo produttivo artigianale che dal campo arriva sino alla bottiglia, enfatizzata dall’inconfondibile ceralacca rossa che celebra l’autentica artigianalità siciliana su ogni bottiglia di Amara.

In questa sedicesima edizione di Identità Golose ci saranno tutte le ultime novità di Rossa Sicily: il nuovo release di Amara Caroni, un’edizione limitata e da collezione, dove le note di Amara si arricchiscono di un affinamento di 12 mesi nelle botti che hanno contenuto il mitico rum Caroni, apprezzato e amato da appassionati e collezionisti di tutto il mondo. 

Spazio anche per i nuovi gusti dei Liquori dell’Etna, infusi prodotti con solo frutta fresca tipica del vulcano, raggruppati nel concept Brand “Le Avventure degli Etnauti” che celebrano sensali, agricoltori e commercianti coraggiosi che hanno contribuito a costruire il fascino e il successo dell’agricoltura etnea. Le loro storie agricole sono narrate in una graphic novel che da vita a un racconto originale attraverso un progetto di branding innovativo. A Identità Golose debutteranno i nuovi gusti: Fragola di Maletto, Ciliegia Mastrantonio e Gelso Nero che si aggiungono agli altri sette lanciati la scorsa primavera (Limone Primofiore, Tarocco Gallo, Mandarino Tardivo Marzola, Pesca Tabacchiera, Mela Delizia dell’Etna, Pera Coscia e Fico d’India). 

E poi ancora gli appassionati avranno la possibilità di scoprire le differenti anime di Amaro Amara, l’iconico liquore di Arance Rosse di Sicilia IGP che si esprimerà con i suoi inconfondibili aromi e profumi sia in purezza che in mixology, come ingrediente originale di ricercati drinks. I cocktail saranno firmati dai migliori bartender italiani, in collaborazione con Velier, tra i più importanti player di distribuzione di spirits nazionali e internazionali tra cui Amaro Amara e Liquori dell’Etna. 

Amaro Amara e Liquori dell’Etna saranno inoltre protagonisti al più atteso degli eventi fuori salone “Identità Sicilia”, la festa dei produttori siciliani che si terrà domenica 26 Settembre, dalle 23:00 in poi, presso Fud Bottega Sicula, in via Casale 8, sui Navigli di Milano. ​​