Dalla sua cucina alle mense degli ospedali, così Carlo Cracco contribuisce alla lotta per il coronavirus, offrendo aiuto a coloro che lavorano giorno e notte con la speranza di salvarci la vita da questa terribile pandemia.

La stella Michelin, dopo la chiusura dei suoi ristoranti come da decreto, prepara personalmente cibo per gli operai del cantiere del nuovo ospedale alla Fiera di Milano City.

Ci prendiamo cura di loro è quello che possiamo fare noi che stiamo bene

Carlo Cracco

Cracco ha portato con sè il suo staff con un menù che varia quotidianamente, dall’insalata di riso con verdure alla frittata con verza, zucca e castagne, per circa cento persone al giorno. Inoltre, per dare la possibilità di mangiare dignitosamente è stata allestita una mensa dentro al cantiere dell’ospedale.

Carlo Cracco ha annunciato la chiusura del suo ristorante lo scorso 10 marzo, scrivendo sui social: <<La priorità nostra e di tutti in questo momento è quella di salvaguardare la nostra salute e quella degli altri. In questi giorni lavorerò per mettere a punto il nuovo menù e le nuove proposte per la riapertura>>.