Raramente nella mia carriera sono rimasta senza parole degustando qualcosa di particolare e innovativo per gusto e manifattura. È proprio il caso di dire, alla moda francese: “je suis bluffeè”, stupita e meravigliata dalla qualità della cosiddetta “fake-meat” prodotta da Gennaro Gagliano, imprenditore e proprietario dell’omonima macelleria, sita nel quartiere Vomero di Napoli.

gagliano logo insegna

Da odontotecnico a macellaio e cuoco vegan, Gennaro ha sfidato, con successo, critiche e scetticismo, da parte di un pubblico diffidente e tradizionalista come quello napoletano. Chi l’avrebbe mai detto che nel corso degli anni, per moda o per necessità, l’interesse per il mondo vegetale sarebbe stato così rilevante? Come rispondere alla sempre più crescente domanda del settore? La salute del nostro pianeta è in pericolo ed un’alimentazione più sana ed ecosostenibile potrebbe essere la soluzione al problema.

Dal 2014, periodo in cui Gennaro rileva un’attività di macelleria classica, passando per studi vari della materia prima, notti insonne alla ricerca della formula magica e critiche varie, nel 2016 nasce la prima macelleria vegetariana d’Italia che sin dell’inizio riscuote un enorme successo. La carenza di strutture atte ad accogliere un popolo crescente che si nutre esclusivamente di vegetali ha fatto il resto e l’ottima gestione social del giovane imprenditore ha operato la magia.

La macelleria è visitata da una clientela proveniente da tutta la regione e dai turisti, che trovano qui il modo di rifocillarsi correttamente, con quei gusti, anche tipicamente napoletani, che altrove penano a trovare. Gennaro ha rivoluzionato il nostro rapporto con i vegetali, proponendo in versione vegana e vegetariana alcuni piatti tipici della nostra tradizione e  specialità di finte carni e derivati per la preparazione di gustosissime ricette. La produzione è fresca e giornaliera, la vetrina sempre piena e ben fornita ed il laboratorio sempre  attivo per soddisfare tutte le richieste. Anche l’onnivoro più scettico e fine-gourmet, oramai, varca la soglia di Gagliano.

gagliano vetrina

gagliano vetrina2

La materia prima utilizzata per produrre la finta carne, con un processo supersegretissimo, che non prevede  conservanti, addensanti e additivi di alcun genere, è la soja. Burger, polpette, salsicce, affettati, polpettoni, spezzatino, non manca proprio nulla. Una vetrina variopinta, pulita e ben organizzata, ce n’è per tutti i gusti, impossibile non lasciarsi tentare dall’acquisto. Al resto ci pensa Gennaro, simpatico, sorridente, debordante di energia contagiosa, per niente avido di consigli e spiegazioni, che, seguendo il suo credo, allarga le proposte con i sughi vegan già pronti per condire la pasta, reinventando la tradizione: genovese, bolognese e soffritto napoletano che risultano proprio tali e quali ai tradizionali. Un vero bluff.

soffritto vegano
Soffritto vegano

Non ho parole per spiegare il sapore delle polpettine con passeri e pinoli, dello spezzatino e delle salsicce (soja e friarielli/pizzaiola), accompagnati da una maionese vegana che non ha nulla da invidiare alla tradizionale, anzi, sono fun e l’ho già adottata. Le proposte con verdure sono altrettanto invitanti e gustose come la vasta gamma di burger, i crocchè di patate ripieni di scamorza vegan e le frittatine di pasta ripiene. Le sorprese non finiscono qui: un marchio è stato registrato per il Fitness Burger della casa. Composto da un mix di verdure, spinaci, carote e farina d’avena è il pasto ideale per i salutisti più incalliti.

polpette con passeri e pinoli di gagliano
Polpette con passeri e pinoli

Tanta onestà anche nei prezzi, se confrontati a quelli praticati, per questo genere di prodotti, sia dalla grande distribuzione che dai rivenditori specializzati. Dai 14 ai 20,00e al Kg, a seconda del prodotto, non è caro, considerata la freschezza della produzione giornaliera che comporta, a differenza del prodotto industriale, una notevole mole di lavoro per Gennaro ed il suo accolito. Di rilievo anche la shelf-life dei prodotti e la facile esecuzione delle cotture, sulle quali Gennaro, da vero Maestro, non lesina nelle spiegazioni.

La richiesta dei prodotti è davvero tanta ed una seconda sede è nata ad Aversa (CE) per una maggiore copertura del territorio e maggiore soddisfazione della crescente clientela. Oltre all’asporto ed alla consegna a domicilio in tutta Italia, è possibile degustare, rapidamente, un buon piatto o panino  sul posto, con un Menù Street Food dedicato ed una formula ALL YOU CAN EAT a 10,00e

Con Gennaro abbiamo discusso un bel po’ di tempo, un’inesauribile miniera di idee innovative e di progetti futuri, desideroso di creare nuovi prodotti ed incrementare una  proposta già varia e generosa. Lo ammiro tanto. È l’esempio perfetto del giovane imprenditore che segue il suo ideale, che con gioia e buonumore è fiero del suo operato, restando umile e sincero nei suoi racconti di vita come nelle sue proposte culinarie. Apprezzo la sua semplicità ed è palese che il suo è un vero “credo” e non un business da sfruttare, immergendosi completamente in questo nuovo mondo per diventare lui stesso “vegano”.

gennaro gagliano e chef angelina
Chef Angelina e Gennaro Gagliano

Ringrazio Gennaro Gagliano per la sua accoglienza e ospitalità e per l’autorizzazione all’utilizzo delle sue fotografie e di quelle da me realizzate in occasione della visita.

GAGLIANO MACELLERIA VEGETARIANA ITALIA
Via Belvedere, 11

80127 Napoli
Tel. +39 3791555646 (whatsapp)
Parcheggio convenzionato

Sede di Aversa
Via Costantinopoli, 79

81031 Aversa (CE)
Tel. +39 3337892160 (WhatsApp)

Sito Web
https://macelleria-vegetariana-italia-butcher-shop.business.site/?utm_source=gmb&utm_medium=referral

Avatar photo

Angela D’Esposito

Chef Angelina, classe 1968, è di origini campane (sorrentine-salernitane). La sua carriera lavorativa inizia più di 30anni fa' in quel di Parigi. Curiosa di natura, amante delle tradizioni, al passo...

Leave a comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.