Patata e Fantasia : una passione che viene dalla Germania

image

Marisa Trionfante ha fatto delle patate il centro del suo blog,  nata in Germania da padre napoletano e madre marchigiana si diverte ad utilizzare il marito come cavie delle sue sperimentazioni che riscuotonon un grande successo sul web.

 

Patata e Fantasia deve la sua nascita alle tuo origini tedesche, e tu hai reso quest’ingrediente al centro del tuo progetto, raccontaci la genesi

Sono nata in Germania, a Colonia, da genitori italiani: mia mamma marchigiana e il mio papà napoletano, un mix tra cibo e tradizioni in tavola, soprattutto durante le festività. Ho vissuto in Germania parte della mia infanzia, e le patate per i tedeschi è come la pasta per noi italiani, forse sarà stato influenzato da questo, ma io adoro cucinare e mangiare le patate, però credo di non essere l’unica. Avevo da tempo desiderio di aprire un blog, ma non riuscivo a trovare nè il nome nè l’idea giusta, tra le mie ricerche mi sono imbattuta nel libro del famoso gastronomo Pellegrino Artusi: “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”. Leggendo il libro sono rimasta affascinata dalla ricetta della Torta di patate, un dolce che mi ha stupito al primo morso per la sua bontà e soprattutto perché, il noto gastronomo, aveva concepito un dolce buonissimo, ma privo di farina e come base di tutto delle comuni patate. Forse sarà stata quella fetta di torta, ma da lì è partito tutto ed è nato Patata e Fantasia, inoltre la patate sono l’ingrediente più noto al mondo, povero e facile da reperire per tutti o quasi.

Prova del cuoco a base di patate: ci inviti tutti a cena cosa prepari?

Per antipasto di sicuro farei un buffet in piedi, con tanti stuzzichini, come : frittata di patate al forno servita a dadini, delle crocchette di patate, la focaccia di patate accompagnata ad affettati e formaggi della mia regione, la mia Tarte Tatin di Patate, le mie chips di patate aromatizzate all’aglio e rosmarino e le mie bruschette di patate con gorgonzola e noci. Come primo proporrei degli gnocchi di patate e zucca, con crema di gorgonzola e pancetta. Per secondo invece, la Cottage Pie con la Guiness, un piatto unico molto famoso in Irlanda. Per concludere la Torta di patate di Pellegrino Artusi da dove è partito tutto.

 

 

 

Nuovi progetti per il tuo blog?

Mi piacerebbe collaborare con i produttori di patate e aver la possibilità di far conoscere, con le mie ricette nel blog, tutte le tipologie che si coltivano in Italia. Inoltre, insieme a mio marito, stiamo realizzando un’app del blog.

 

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

Di sogni ne ho molti, sicuramente uno di questi è migliorare sempre di più nel food photography e farlo diventare con il tempo un vero lavoro. Per il blog Patata e Fantasia, invece, mi piacerebbe scrivere un libro tematico sulle patate, non solo ricette italiane, ma da tutto il mondo. Inoltre, mi piacerebbe gestire un piccolo bistrot, dove proporrei un menù solo con ricette a base di patate. Il nome del bistrot? Sicuramente Patata e Fantasia

 

Riferimenti

https://www.facebook.com/PatataeFantasia/

https://www.instagram.com/patataefantasia/

The following two tabs change content below.
Luigi Cristiani

Luigi Cristiani

Laureato in Economia, ha poi conseguito un MBA presso lo Stoà. Lavora in Enel Green Power dove si occupa di pianificazione e controllo . Dal 2010 scrive su diversi blog di economia e finanza (Il Denaro, La prima pietra, HUB Magazine), inoltre collabora con il “Controllo di gestione” (rivista IPSOA). Cura la rubrica FOOD ECONOMY, cercando di spiegare grazie alla “forza dei numeri” fenomeni e tendenze dell’industria che ruota attorno al cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend

Continuando la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookies. più informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "permetti" per darti la miglior esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare in questo sito web senza cambiare le tue impostazioni cookie o cliccando "Accetta", allora stai dando il tuo consenso.

Chiudi