L’App di Glovo arriva a Catania

Glovo, l'applicazione di anything delivery che consente agli utenti di acquistare e ricevere tutte le tipologie di prodotto da qualsiasi ristorante e negozio presente in città, da oggi sarà disponibile a Catania.

Glovo porterà a Catania anche McDelivery, il servizio di consegne a domicilio di McDonald’s, che cura in esclusiva in Italia.

La flotta di glover (i fattorini di Glovo) a Catania ne conta già 60 e, settimana dopo settimana, diventerà sempre più numerosa. Nei prossimi mesi sarà costante la ricerca di nuovi corrieri.

Glovo sbarca a Catania Dopo Milano e Roma, il servizio di anything delivery arriva in Sicilia

Glovo, la startup, nata in Spagna nel 2015 e approdata in Italia un anno e mezzo fa, ha introdotto nel mercato un modo nuovo di soddisfare i bisogni quotidiani. 

Tramite l’app di Glovo è possibile ordinare qualsiasi prodotto: non solo pranzo e cena, ma anche la spesa, articoli da regalo, fiori e molto altro. In mezzora al massimo l’ordine viene consegnato al cliente da un glover (uno dei corrieri di Glovo), che può essere seguito sull’app in tutte le fasi del processo, dalla presa in carico, al ritiro, fino all’arrivo a destinazione. 

Con Glovo tutto è a portata di clic, dovunque ci si trovi in città. A Milano e Roma Glovo ha già conquistato 100.000 utenti, grazie alla sua rete di oltre 1.000 partner e 2.000 glover, e al continuo investimento in contenuti di qualità e funzionalità all’avanguardia. Il successo ricontrato finora porta così la startup a compiere un ulteriore passo avanti.

Dopo il lancio del servizio a Roma a giugno 2017, riprende l’espansione italiana di Glovo, ora alla volta della Sicilia. I catanesi saranno i primi fortunati a godere del servizio, da oggi nella zona del centro e tra una settimana anche in molte altre aree della città. All’interno dell’app sarà possibile scegliere tra i prodotti di oltre 50 ristoranti e negozi di Catania; e l’offerta verrà arricchita costantemente, sia per soddisfare la varietà di desideri degli utenti sia per favorire gli imprenditori locali, che potranno beneficiare di una nuova fonte di guadagno entrando a far parte della rete di partner. 

Naturalmente, Glovo porterà a Catania anche McDelivery, il servizio di consegne a domicilio di McDonald’s, che cura in esclusiva in Italia. La flotta di glover a Catania ne conta già 60 e, settimana dopo settimana, diventerà sempre più numerosa. Glovo, infatti, vuole essere pronta a soddisfare le richieste di tutti i cittadini e, nei prossimi mesi, sarà quindi costante la ricerca di nuovi corrieri desiderosi di collaborare in sella alla loro bici o al loro motorino. “Volevamo che il processo di espansione iniziasse in Sicilia, in quanto amiamo questo territorio e crediamo tantissimo nelle sue potenzialità. Tutto sta rispondendo alla grande e non vediamo l'ora di sfrecciare con i nostri zaini gialli a servizio dei cittadini catanesi. Ci sarà da divertirsi!” ha dichiarato Matteo Pichi – Country Manager di Glovo Italia. 

Glovo offre a tutti i catanesi una prima consegna gratis: basterà inserire il codice AMUNÌ all'interno della sezione dedicata ai codici promo e procedere poi ordinando ciò che si desidera. Le sorprese per i Siciliani non finiscono qui, perché Glovo avrà presto altre novità da annunciare. A proposito di Glovo Glovo è un'app che ti permette di acquistare, ricevere e inviare qualsiasi prodotto in pochi minuti ovuque nella tua città. Glovo ha più di 250.000 utenti e 3.000 partners. Attualmente il servizio è disponibile a Milano, Roma, Parigi, Barcellona, Madrid, Valencia, Zaragoza, Siviglia, Malaga, Palma, Bilbao e Catania.

The following two tabs change content below.
Antonio Savarese
Ingegnere gestionale, svolge l’attività di Project Manager in ENEL dopo alcuni anni in società del Gruppo Telecom dove ha sviluppato competenze tecniche e conoscenze applicative inerenti il mondo delle telecomunicazioni e dell'informatica.Giornalista freelance, scrive di nuove tecnologie, IT Governance, open source, startup, Web 2.0 e digital divide.Ama la buona cucina e nel weekend si diletta cucinare, creando nuovi piatti o reinventando quelli classici. Nella sua rubrica Food Bit racconterà come l'innovazione tecnologica sta rivoluzionando il mondo del food.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend

Continuando la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookies. più informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "permetti" per darti la miglior esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare in questo sito web senza cambiare le tue impostazioni cookie o cliccando "Accetta", allora stai dando il tuo consenso.

Chiudi